2°Div/C. Val di Sangro-Noicattaro 2-1. Conquistata la quartultima piazza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

780



ATESSA. Missione compiuta per la Val di Sangro che al Montemarcone supera 2-1 il Noicattaro e conquista, a discapito della Vibonese, il quartultimo posto in classifica. Piazzamento di fondamentale importanza in ottica della doppia sfida play-out del 31 maggio a Vibo Valentia e ritorno in Abruzzo sette giorni dopo.
Gara chiusa già nel primo tempo con le reti al 18esimo di Sensi ed al minuto 39 con Memmo. Rete della bandiera ospite al 61esimo con Ladogana.
Verdetto del campo giustissimo per i valori tecnici espressi in campo con la Val di Sangro, per ovvi motivi di classifica, maggiormente motivata rispetto il già salvo Noicattaro.
Gara senza storia con gli abruzzesi in campo con una formazione largamente rimaneggiata in vista della doppia decisiva sfida play-out. Petrelli in tal senso ha scelto saggiamente di non impiegare gli elementi della rosa sotto diffida.
Volontà e motivazioni a parte i sangrini si sono dimostrati micidiali nel fortino del Montemarcone di Atessa. Peccato che lontano dalle mura amiche in questa stagione la Val di Sangro abbia avuto il peggior ruolino di marcia dell'intero raggruppamento. Il rammarico è elevato in quanto, con qualche punticino in più in trasferta al posto dei tre raccolti in diciassette incontri, la salvezza diretta senza passare per la coda di stagione sarebbe stata ampiamente alla portata degli uomini di Petrelli.
Ormai ciò che è fatto è fatto ma questo successo lascia guardare con ottimismo agli imminenti play-out. La Val di Sangro nelle prossime due settimane potrà lavorare agli spareggi da una posizione di vantaggio rispetto la Vibonese. I sangrini potranno salvarsi anche con due pareggi o addirittura una sconfitta qualora al termine dei 180 minuti, le reti realizzate in trasferta non valgono doppio, entrambe le formazioni abbiano segnato pari marcature.
Il fatto poi di giocare il ritorno in casa, al Montemarcone di Atessa, lascia ben sperare l'intero ambiente.

LA PARTITA

Gli schieramenti. Nella Val di Sangro il tecnico Perrone sceglie dal primo minuto l'offensivo 4-3-3 rinunciando dall'inizio ai giocatori diffidati eccezion fatta Ameltonis. Per il resto Sensi, Rogato, Paolacci e Mangoni a protezione della porta difesa da Ameltonis. Centrocampo a tre con Epifani, Perfetti e Del Grosso. In avanti spazio al tridente Campli, Memmo e Napolano.
Nel Noicattaro mister Sciannimanico si affida alla seguente formazione: Cilli, Lollini, Perrone, Menolascina, De Giorgi, Di Muro, Colluto, Piccinini, Zotti, Coppola e Ladogana.
Direttore di gara è Bietolini della sezione di Firenze.

Partenza fulminea Val di Sangro. La differenza di motivazioni si fa subito sentire in avvio. Al quinto Perfetti suggerisce per Memmo che gira di destro ed esalta i riflessi dell'estremo difensore ospite Cilli. Al 18esimo i sangrini passano in vantaggio. Calcio di punizione dal limite magistrale di Sensi che centra il sette alle spalle di Cilli.

Botta e risposta. Da segnalare a cavallo del ventesimo un'occasione per parte. Per la Val di Sangro Paolacci di testa sugli sviluppi di un corner non inquadra lo specchio della porta. Nel Noicattaro Zotti dal limite su punizione trova attento Ameltonis.

Il raddoppio della Val di Sangro. Minuto 39, traversone preciso dalla destra di Mangoni per la testa di Memmo che in tuffo timbra la rete del momentaneo due a zero. Proteste ospiti nell'occasione per un presunto tocco di mani proprio di Memmo.

Il Noicattaro accorcia le distanze. Al 61esimo gli ospiti, almeno sulla carta, riaprono un match mai stato in bilico. Appena fuori area di rigore Ladogana riceve palla e scarica in porta per il punto del definitivo 2-1.

Finale tranquillo. Ultimi venti minuto in scioltezza per la Val di Sangro che conduce in porto senza difficoltà i preziosi tre punti. Sul taccuino soltanto una conclusione piuttosto velleitaria dai 25 metri di Campli. Degli ospiti nessuna traccia.
Archiviata la stagione regolare è ora tempo di dedicarsi ai Play-out. Lì si che sarà tutta un'altra cosa rispetto al match di ieri...

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E SPAREGGI

Aversa Normanna-Vibonese 2-0
Cassino-Barletta 2-1
Catanzaro-Isola Liri 3-0
Gela-Andria 0-0
Melfi-Igea Virtus 2-1
Monopoli-Vigor Lamezia 1-0
Pescina-Cosenza 1-1
Scafatese-Manfredonia 2-4
Val Di Sangro-Noicattaro 2-1

Classifica: Cosenza 67 punti; Gela 64; Catanzaro 59; Pescina 54; Andria e Cassino 52; Barletta 44; Monopoli 43; Aversa Normanna 42; Melfi, Noicattaro e Scafatese 41; Igea Virtus e Manfredonia 40; Val di Sangro 35; Vibonese 34; Isola Liri 30; Vigor Lamezia 24.

Play-off: Andria-Gela; Valle del Giovenco-Catanzaro;
Play-out: Isola Liri-Manfredonia; Vibonese-Val di Sangro.

Andrea Sacchini 18/05/2009 10.16