Il Pescara supera 2-0 la Pistoiese ma la strada per la salvezza resta in salita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1630



GIULIANOVA. Il Pescara al Fadini di Giulianova batte 2-0 la Pistoiese e con forza si candida per evitare i play-out. Reti pescaresi di Coletti nel primo tempo e sigillo finale di Laens nella ripresa. Successo ineccepibile per gli uomini di Cuccureddu, bravissimi ad interpretare la gara alla perfezione al cospetto di un avversario in forma e reduce da diverse buone prestazioni. Epilogo giustissimo per i valori tecnici espressi in campo con gli abruzzesi, sempre in pieno controllo del gioco, che avrebbero meritato addirittura un risultato più rotondo.
Gara valida soprattutto sotto il profilo agonistico con il Pescara che, questa volta, azzecca in pieno l'approccio al match concedendo poco o nulla alla Pistoiese.
Tanta grinta, determinazione, ordine tattico che piace tanto a Cuccureddu e quel pizzico di cattiveria sotto porta mancato per esempio sette giorni fa sul campo del Potenza.
Buona anche la manovra dei biancazzurri, che hanno finalmente prediletto il fraseggio palla a terra piuttosto che i lanci lunghi per la testa di Simon e Bazzani.
Sul piano dei singoli ottima la prova di Zeytulaev, vera e propria spina nel fianco della retroguardia arancione.
Più nel complesso voti alti alla difesa che non ha concesso spazi agli avanti arancioni. Da questo punto di vista, oltre l'importante recupero di Romito vicinissimo ormai al top della condizione fisica, decisiva l'opera dei centrocampisti in fase di non possesso del pallone. Il centrale biancazzurro, però, mancherà domenica con la Cavese per squalifica.
Occorreva la vittoria a tutti i costi ed i tre punti sono arrivati. La strada per la salvezza, però, è ancora in salita visto i risultati negativi maturati dagli altri campi. Tutto a questo punto può dipendere dal Pescara. I biancazzurri sarebbero salvi in ogni caso con un successo a Cava o nell'eventualità che il Taranto consegua lo stesso risultato degli abruzzesi. Con un pareggio sul campo della Cavese e contemporanea vittoria del Taranto a Sorrento, probabilissima considerate le scarse motivazioni dei campani, tutto sarebbe legato alla classifica avulsa in caso di arrivo a pari punti di tre o più squadre. Con due a prevalere sarebbero gli scontri diretti ed il Pescara è in vantaggio nei confronti del Taranto, Paganese e Perugia. Situazione di svantaggio invece con Lanciano e Ternana.
Senza badare a calcoli il Pescara dovrà in ogni caso fare risultato in Campania anche se l'impegno, sulla carta, è il più ostico di tutte le dirette avversarie. La Cavese infatti è in piena lotta per i play-off ed anch'essa domenica deve assolutamente vincere.

LA PARTITA

Le formazioni. Nel Pescara Cuccureddu conferma le indiscrezioni della vigilia e si affida al 4-3-1-2. Unica novità l'impiego di Perrulli, preferito a Camorani, in luogo dello squalificato Giordano. Per il resto Prisco tra i pali al posto di Indiveri. Linea difensiva a quattro con Pomante e Romito centrali, Diliso a destra e Vitale sull'out sinistro. A centrocampo Coletti, Ferraresi e Perrulli cerniera di centrocampo nel mezzo. In avanti Zeytulaev a supporto del tandem offensivo Bazzani-Simon.
Nella Pistoiese il tecnico Torricelli sceglie dal primo minuto Mareggini, Di Berardino, Ghinassi, Fautario, Fiasconi, Lanzillotta, Guerri, Muwana, Palermo, Artistico e Bellazzini.

Pescara straripante. Avvio veemente dei biancazzurri che costruiscono una serie interminabile di palle gol. Al primo minuto Bazzani da fuori trova Mareggini attento. Al 25esimo in piena area di rigore pistoiese scambio nello stretto tra Zeytulaev e Simon con quest'ultimo anticipato di un niente proprio al momento della finalizzazione a rete.

Pescara in vantaggio. Al 28esimo gli adriatici passano con merito in vantaggio. Coletti cattura un buon pallone e da oltre 25 metri insacca la sfera all'incrocio dei pali. Gol fantastico e Pescara in vantaggio. Un minuto prima del riposo Bazzani di testa non imprime al pallone la cattiveria giusta con palla respinta da Mareggini.

Finalmente la Pistoiese. La ripresa inizia seguendo lo stesso canovaccio del primo tempo col Pescara in completo controllo del match. Al quarto d'ora però la Pistoiese insidia la porta di Prisco con una conclusione di Bellazzini ottimamente respinta dall'estremo difensore biancazzurro.

Botta e risposta. A cavallo della mezz'ora occasione da una parte e dall'altra. Per il Pescara Bazzani a tu per tu con Mareggini si perde al momento del dunque. Per gli arancioni Artistico coglie la traversa di testa a gioco fermo.

Il Pescara chiude la partita. Laens entrato da poco da due passi deposita in rete un preciso assist dalla destra di Felci. In precedenza la punta uruguaiana si era fatta notare per un gran colpo di testa alzato miracolosamente in corner dall'estremo difensore ospite.
Il Pescara con questo successo conserva la quintultima piazza in compagnia del Taranto a meno due dal Lanciano. Domenica prossima la decisiva trasferta sul campo della Cavese.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Benevento-Cavese 1-0
Crotone-Perugia 2-1
Foligno-Juve Stabia 0-1
Paganese-Arezzo 0-0
Pescara-Pistoiese 2-0
Real Marcianise-Sorrento 1-1
Taranto-Potenza 1-0
Ternana-Foggia 2-2
Virtus Lanciano-Gallipoli 2-1

Classifica: Gallipoli 63; Benevento 61; Crotone 59; Arezzo 55; Foggia 53; Cavese 53; R.Marcian. 43; Sorrento 42; Ternana 41; V. Lanciano 41; Perugia 40; Paganese 40; Pescara 39; Taranto 39; Foligno 35; Juve Stabia 31; Pistoiese 30; Potenza 28.
Prossimo e ultimo turno: Arezzo-Ternana; Cavese-Pescara; Foggia-Crotone; Gallipoli-R.Marcian.; Juve Stabia-Paganese; Perugia-V. Lanciano; Pistoiese-Foligno; Potenza-Benevento; Sorrento-Taranto.
Andrea Sacchini 11/05/2009 10.00