2°Div/B. Un Celano straripante supera 2-0 la Sangiovannese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1158



CELANO. Limpido successo del Celano che torna ai tre punti dopo due mesi di astinenza superando al Piccone 2-0 la Sangiovannese. Per i padroni di casa una rete per tempo. Al 37esimo Fanelli ed al 76esimo il bomber Dionisi.
Un'affermazione pesante ai fini della classifica che permette ai celanesi di allontanarsi dalla zona play-out. Salvezza a questo punto a portata di mano in caso di successo questo mercoledì al Recchioni di Fermo con la Sangiustese nel recupero della dodicesima giornata.
Eccellente prova dei ragazzi di Modica sotto tutti i punti di vista nonostante l'assenza di Caccavallo, pesante ai fini dell'economia del gioco biancazzurro. Prestazione importante qualitativamente e soprattutto caratterialmente.
Va dato grande merito ai ragazzi di Modica capaci di reagire con grinta e determinazione al ko subito col Giulianova nell'ultimo turno di campionato. Corsa e intensità lungo tutto l'arco dei novanta minuti di gioco senza pause di sorta.
Bene la manovra offensiva per intensità ed azioni da rete create. Ottima la prova del pacchetto arretrato finalmente imbattuto. Importante in tal senso l'apporto dei centrocampisti celanesi in fase di non possesso del pallone. Su tutti Barbetti e Fanelli, eccellenti da filtro davanti la difesa.
Nel complesso da sottolineare il primo tempo perfetto dell'undici celanese, capace di creare una decina di palle gol senza rischiare nulla neanche dopo il momentaneo 1-0.

LA PARTITA

Le formazioni. Nel Celano Modica conferma l'oramai collaudato 4-3-3. Vurchio tra i pali. Zanon, Morgante, De Maiò e Rossini a formare la linea a quattro di difesa. Trio di centrocampo composto da Barbetti, Giunchi e Fanelli. Tridente offensivo affidato alla velocità e alla classe di Villa, Negro e Dionisi.
Tra le fila della Sangiovannese il tecnico Fraschetti si affida dal primo minuto al seguente undici titolare: Dei, Ferracuti, Travaglini, Cotellessa, Salvatori, Bruni, Raimondi, Campagnacci, Deinite, Mennini e Bertolucci. Arbitro della contesa è Merlino della sezione di Udine.
Prima del fischio di inizio commovente minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto. L'incasso del match, quasi tremila euro, è stato devoluto interamente in favore delle popolazioni coinvolte nel sisma.

Avvio di marca biancazzurra. Pronti via e subito Negro dalla lunga distanza trova Dei pronto alla respinta. A cavallo del quarto d'ora Dionisi lanciato a rete trova ancora l'opposizione dell'estremo difensore ospite. Passano una manciata di minuti e De Maiò da favorevolissima posizione non inquadra lo specchio della porta.

Monologo Celano. Le tre occasioni da rete create non fermano l'assalto dei ragazzi di Modica, motivati fino all'inverosimile. Al 17esimo conclusione di Fanelli dai venti metri con ancora pronta respinta di Dei. Tre minuti più tardi clamoroso palo colpito da Giunchi che conclude un bellissimo triangolo rifinito da Dionisi.

Celano meritatamente in vantaggio. Corre il minuto 37, cross per la testa di Dionisi che prolunga sul secondo palo per l'inserimento puntuale di Fanelli che insacca. Il tutto preceduto da almeno un paio di favorevolissime occasioni da rete per i padroni di casa.

Fuoco di paglia Sangiovannese. I toscani, probabilmente giunti in Abruzzo col chiaro intento di riportare a casa lo 0-0, si fanno vedere dalle parti di Vurchio solo in conclusione della prima frazione di gioco con Raimondi. Tiro velleitario e nessun problema per il portiere biancazzurro.

Toscani alle corde. Nella ripresa ci si aspetterebbe una Sangiovannese pronta a rischiare il tutto per tutto per provare almeno il pareggio. In realtà è ancora il Celano pericoloso dalle parte di Dei. Al quarto d'ora conclusione di Negro che l'estremo difensore toscano devia sulla traversa.

Il punto del ko. La pressione dei celanesi aumenta fino al meritato punto del 2-0 finale. Traversone dalla destra di Giunchi per l'inserimento perfetto di Dionisi che timbra di piede il suo quindicesimo sigillo stagionale. Da qui è solo passerella per il Celano certamente migliore da Natale a questa parte.
Vittoria scaccia crisi importante quella dei biancazzurri che chiude un lungo periodo di risultati negativi iniziato dal 15 febbraio. Data dell'ultimo successo degli abruzzesi al Piccone contro la Carrarese.
Tre punti con la Sangiovannese di capitale importanza, ottenuti al cospetto di una diretta concorrente per la salvezza.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Bellaria-San Marino 1-2
Carrarese-Prato 3-1
Celano-Sangiovannese 2-0
Cisco Roma-Viareggio 0-0
Figline-Bassano V. 0-0
Gubbio-Colligiana 0-1
Poggibonsi-Giulianova 0-1
Rovigo-Cuoiopelli CR 2-0
Sangiustese-Giacomense 2-2

Classifica: Figline 59*; Prato 52; Viareggio 50; Giulianova 49*; Cisco Roma 46; Bassano V. 45; Carrarese 39; Gubbio 38; Celano 37*; Sangiustese 37*; Giacomense 36; Sangiovannese 36; Colligiana 35; Cuoiopelli CR 33; Poggibonsi 33; San Marino 31; Bellaria 29; Rovigo 25. *una partita in meno

Prossimo turno: Colligiana-Bassano V.; Cuoiopelli CR-Bellaria; Giacomense-Giulianova; Gubbio-Figline; Prato-Sangiustese; Rovigo-Celano; San Marino-Cisco Roma; Sangiovannese-Poggibonsi; Viareggio-Carrarese.

Andrea Sacchini 20/04/2009 8.07