Giro d’Italia, confermato il passaggio a Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2497




CHIETI. La carovana del Giro d'Italia e i grandi del ciclismo mondiale ribadiscono la loro presenza il 27 maggio per la tappa Chieti- Block Haus.
Nonostante le difficoltà logistiche e organizzative dovute al tragico sisma che ha colpito l'Abruzzo, la 17ª tappa partirà regolarmente per dare un segnale importante di vicinanza e di conforto alla regione.
Lance Armstrong si è reso immediatamente disponibile ad aiutare le popolazioni colpite attraverso la Fondazione che porta il suo nome, Livestrong, ribadendo anche l'importanza dello svolgimento della gara in regione per portare un momento di gioia anche nelle zone vicine a quelle colpite dal sisma.
«Il direttore del Giro d'Italia, Angelo Zomegnan, mi ha ribadito la volontà di partire da Chieti – sottolinea il presidente del comitato tappa Maurizio Formichetti – anche se questo dovesse comportare un notevole sforzo logistico, visto che gli alberghi della zona accolgono i terremotati. Anche il comitato è al lavoro per trovare le migliori soluzioni possibili per il quartiere tappa della partenza, in seguito alla chiusura di Palazzo d'Achille, e per le manifestazioni collaterali. A tal proposito il comitato, all'unanimità, ha deciso per la parte di sua competenza di non prevedere momenti di intrattenimento musicale durante la Notte Rosa, prevista il 26 maggio, per rispetto delle vittime e dei famigliari del terremoto. L'organizzazione dell'evento resta invece in capo alla provincia di Chieti e al Coni».
«Il comitato tappa intende comunque organizzare una manifestazione- continua Formichetti- per la raccolta di fondi da destinare alla popolazione aquilana. Dal 25 aprile in tutti gli esercizi commerciali di Chieti saranno in vendita i biglietti della lotteria “Metti in Giro la fortuna” con in palio la bicicletta del campione abruzzese Danilo Di Luca».
Nei prossimi giorni l'organizzazione del Giro sarà in Abruzzo per un ulteriore sopralluogo e per la definizione dell'intero percorso, che sarà ripreso dalla Rai con una diretta di circa cinque ore.


17/04/2009 11.38