2°Div/B. Celano agguantato immeritatamente al 90esimo dal Bellaria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1209



CELANO. Grandissima delusione per il Celano che vede sfumare i tre punti all'ultimo minuto al Piccone contro il Bellaria. 1-1 il risultato finale che va strettissimo agli abruzzesi in considerazione delle tante palle gol non sfruttate proprio dall'undici di Modica.
Vantaggio dei padroni di casa al 27esimo con Perricone. Pari di Brighi al minuto 93.
Il Bellaria, completamente in balia dell'avversario per tutto l'arco dei novanta minuti di gioco, ha avuto il merito di trasformare nel pareggio l'unica disattenzione della retroguardia biancazzurra.
Rammarico grandissimo per il Celano che vede allontanarsi ulteriormente la zona play-off, distante ora cinque lunghezze.
Un vero peccato in quanto i biancazzurri di Modica, dopo le ultime prestazione tutt'altro che esaltanti, col Bellaria hanno dato segni di netta ripresa.
Buon possesso del pallone, trame offensive interessanti ed una discreta solidità difensiva. Il tutto sconfessato al minuto 48 della ripresa.
In poche parole il Celano realizza il punto del vantaggio dopo tante difficoltà. Crea con rabbia ciò che spreca in novanta minuti intensi e alla fine si fa riprendere vedendo sfumare per la quarta volta consecutiva l'appuntamento con i tre punti.

LA PARTITA

Così in campo. Il tecnico del Celano Modica conferma le indiscrezioni della vigilia e si affida al modulo 4-3-3. Vurchio in porta. Linea difensiva a quattro composta da De Maiò, Zanon, Perricone e Zaccardi. Trio di centrocampo composto da Berbetti, Fanelli e Caccavallo. Tridente offensivo affidato ai soliti Negro, Villa e Dionisi.
Nel Bellaria mister Gadda sceglie il seguente undici titolare: Viotti, Verdi, Nobili, Briglia, Coppini, Marchetti, Conti, Ambrosini, Severi e Lorenzini.
Arbitro Giacomelli di Trieste.

Occasioni a grappoli. Avvio veemente dell'undici di casa che nello spazio di una decina di minuti costruisce tre nitide palle gol. Al primo sugli sviluppi di una punizione calciata da Caccavallo il pallone perviene a Dionisi che da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta.
Trascorrono neanche due minuti e ancora il bomber biancazzurro va vicino al suo quindicesimo centro stagionale. La sfera viene respinta dalla difesa ed arriva a Negro che in acrobazia alza sopra la traversa. All'ottavo minuto su corner De Maiò non è preciso di testa.

Celano pimpante. La pressione portata dall'undici di Modica è costante e meriterebbe miglior fortuna. Al 24esimo Dionisi difende palla e serve sulla corsa Caccavallo che col destro cincischia e getta alle ortiche l'ottima iniziativa del compagno.

Il vantaggio biancazzurro. Sugli sviluppi di un calcio piazzato batti e ribatti in area. Ci provano nell'ordine senza fortuna Zaccardi e Dionisi ma Perricone è il più lesto ad insaccare la sfera.

Bellaria inesistente. Gli ospiti non riescono ad imbastire azioni offensive degne di nota e lasciano il pallino del gioco completamente nelle mani degli abruzzesi. Poco prima del riposo pallonetto velenoso di Dionisi che per un nulla termina la propria corsa sul fondo.
Nella ripresa stesso canovaccio del primo tempo. Celano in avanti alla ricerca del raddoppio e Bellaria rintanato in difesa. Grande occasione per i padroni di casa al secondo. Diagonale di Dionisi appena dentro l'area di rigore che trova Viotti pronto al grande intervento.

Finalmente Bellaria. Al sesto la prima occasione degna di nota dei veneti. Ottimo spunto dalla destra di Coppini e palla nel mezzo per l'accorrente Ambrosini che non trova il tempo giusto per la conclusione a botta sicura a due passi dalla porta.

Poca precisione. Il Celano continua a tentare il raddoppio ma le azioni sfumano per la scarsa precisione dei suoi avanti. Le conclusioni dalla lunga distanza di Dionisi e Caccavallo terminano sul fondo.

Lampo Bellaria. Al 32esimo Vurchio in alza sulla traversa un colpo di testa di Ambrosini sugli sviluppi di un corner dalla sinistra. È l'unico lampo degli ospiti che rischiano il ko cinque minuti più tardi. Contropiede dei biancazzurri con Cesaro che fallisce due volte di fila la conclusione a botta sicura. Sulla prima si esalta Viotti, sulla seconda addirittura è un difensore del Bellaria che salva sulla linea.

La beffa. All'ultimo minuto la rete dell'immeritato pareggio del Bellaria. Brighi di testa su calcio d'angolo sorprende tutti e getta nello sconforto il Celano, al quale l'1-0 andava addirittura strettissimo.

SECONDA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Carrarese-Figline 0-1
Celano-Bellaria 1-1
Cisco Roma-Bassano 1-1 (ieri)
Giulianova-Colligiana 3-0
Poggibonsi-Cuoiopelli 1-0
Rovigo-Sangiustese 0-0
San Marino-Giacomense 1-1
Sangiovannese-Prato 0-0
Viareggio-Gubbio 1-1

Classifica: Figline 54 punti; Prato e Viareggio 43; Giulianova 40; Cisco Roma 39; Gubbio 38; Bassano 37; Celano e Sangiustese 34; Sangiovannese 33; Poggibonsi 32; Carrarese 31; Colligiana e Bellaria 29; Giacomense 28; Cuoiopelli e San Marino 27; Rovigo 18. Cisco Roma penalizzata di 1 punto.

Prossimo turno: Bassano-Rovigo, Bellaria-Cisco Roma, Colligiana-Viareggio, Cuoiopelli-Celano, Figline-Poggibonsi, Giacomense-Sangiovannese, Giulianova-Gubbio, Prato-San Marino, Sangiustese-Carrarese.

Andrea Sacchini 16/03/2009 11.27