Fis Carving Cup-World Edition, a Roccaraso il gran finale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2293



ROCCARASO. Sabato e domenica prossimi, 14-15 marzo, sulle nevi di Roccaraso, culla dello sci d'Abruzzo, si celebra la finale della Coppa del Mondo di sci Carving.
Come già accaduto negli ultimi sei anni, la pista di gara sarà la Gravare Corte nella Ski Area Aremogna, sulla quale i carvers si sfideranno nell'ultima gara della stagione. L'emozione sarà fortissima, poiché nessuna delle tre classifiche generali, uomini, donne e team, ha già emesso il proprio verdetto.
In campo maschile, in verità, i giochi sono quasi fatti perché l'azzurro Thomas Bergamelli di Trescore Balneario (BG), in forze alla squadra Texcart, ha un vantaggio di 71 punti sul roveretano Gianluca Grigoletto (Colmar Carving Team). Questo significa che il campione trentino sarà obbligato a vincere nella speranza che Tommy non faccia meglio del nono posto. Va comunque detto che nella specialità carving tutto può sempre accadere al di là dei classici errori tecnici.
La tattica conta moltissimo poiché la formula di gara prevede il tempo diviso il totale dei punti collezionati nelle boe. E' pertanto fondamentale identificare la strategia di discesa vincente. Un punto in più o in meno conquistato nelle boe può determinare la presenza degli atleti nella finale di domenica ristretta ai migliori 10 carvers della semifinale, che sarà affrontata dai primi 30 uomini delle due manche di qualificazione di sabato. Se Thomas non ha mai gradito molto questo tipo di pista, Gianluca qui ha vinto quattro volte conquistando anche l'oro ai Mondiali del 2005.

Tutto in bilico tra le donne: L'elvetica Melanie Bürgener ha 20 punti di vantaggio sull'azzurra Alessandra Merlin. Se la nostra campionessa piemontese dovesse conquistare la vittoria e Melanie si accomodasse al secondo posto, si verificherebbe un pari merito assoluto, quindi il titolo sarebbe condiviso da entrambe. Per la classifica a squadre, dopo la gara di Sauze d'Oulx di 15 giorni fa, il Texcart ha raggiunto in vetta al ranking lo Stöckli, mentre il Colmar ha ancora la possibilità di strappare il terzo posto al CTI-Columbia.
Come sempre la Fis Carving Cup in Italia è accompagnata dal Renault Koleos Skitour, un villaggio promozionale dedicato a tutto il pubblico che potrà approfittare dei test drive Renault su percorsi innevati, provare gli sci carving e accedere alle numerose attività ricreazionali organizzate da R101, voce ufficiale dello skitour, con la presenza del conduttore radiofonico Dario Desi.
Il programma prevede le due manche di qualificazione sabato alle 10. Di seguito partirà anche l'ultima prova di Coppa Italia sullo stesso tracciato e tra le boe si presenteranno numerosi atleti degli sci club locali, tra i quali lo stesso Roccaraso, il Vesuvio Posillipo e il Napoli. Il villaggio neve aprirà invece, alle 9.30 fino a fine giornata. Sempre sabato, alle 17,30 nella centralissima via Roma sarà allestito un villaggio con lo show di R101 che prevede giochi col pubblico protagonista, musica, assaggi eno gastronomici locali e gadgets per tutti.
Domenica, il villaggio Renault Koleos seguirà gli orari d'apertura degli impianti, mentre la Fis Carving Cup entrerà nel vivo con la semifinale e a seguire la finale, a partire dalle 11. La premiazione è prevista alle 14.30 al parterre d'arrivo.

La gara sarà trasmessa da Sky Sport 2 mercoledì alle 12.30 e replicata venerdì alle 17.30

12/03/2009 10.58