Basket, il Nereto vince in casa contro il Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

970



NERETO. Ancora una gara con obiettivi importanti per le due formazioni: il Nereto voleva tornare a vincere in casa (ancora privo di Chukwuka) per inseguire molto da vicino il Martinsicuro, la BioFox, reduce da due sconfitte interne, cercare il colpaccio per evitare che il Pineto s'involasse verso quella nona posizione che per i vastesi rappresenta, ancora oggi, il traguardo, senza infamia e senza lode, di un campionato che lascia molto amaro in bocca.
Un Nereto dalla doppia faccia ottiene quello a cui puntava, mentre coach Di Stefano lascia per strada ennesimi punti per una classifica niente affatto soddisfacente.
Dopo la palla a due si gioca con buona velocità con gli ospiti avanti di uno (4-5) al secondo minuto, poi di 2 (6-8) al terzo, fino alla parità (12-12) del quinto per poi inseguire , fino alla fine, accusando il –22(31-53) ad un minuto fine secondo quarto ridotto a –4(29':64-60) e a –2(85-83) con l'orologio al suo ultimo mezzo giro scarso.
Sulla parità del 5° minuto (12-12) coach Polidori chiama time-out e cambia l'impostazione della gara: si corre lungo le line esterne costringendo l'avversario in spazio angusti con a ridosso panchine e tavolo U.d.C. («una volta esisteva una linea tratteggiata quando vi fossero ostacoli nella zona di rispetto ecc., ……della serie “Il regolamento questo sconosciuto”», hanno commentato dallo staff della Biofox) ed ottenendo subito un buon risultato: parziale 12-2 per il +10(24-14), ridotto a +7(29-22) fine primo quarto e a +5(29-24) dopo il primo minuto secondo quarto che vedrà i padroni di casa al loro vantaggio massimo (+22:53-31) perdendo però il Mazzella (del quale sono leggermente basket-dipendenti) per un leggero infortunio che gli auguriamo sia di lieve entità per non compromettere fortemente le ambizioni di una squadra lanciata verso il salto di categoria. Si va al riposo lungo con una tripla di Silvio Laccetti che, da oltre metà campo e quasi seduto sul tavolo U.d.C., manda un segnale forte e chiaro di quello che potrà essere il proseguo della gara. Capone, con un solo punto nel suo scorer personale dopo 20 minuti, apre le marcature dalla lunga distanza, poi replica da sotto e dalla media distanza, Antonucci e Celenza (con due triple) danno un buon aiuto fino ad arrivare, ad inizio ultimo minuto, a due soli canestri di distanza, ma la tripla di Minora e l'incursione di Rossoli riportano i padroni di casa sul vantaggio che sfiora la doppia cifra (+9:69-60) da cercare di amministrare, facendo di necessità virtù, per tutto l'ultimo quarto durante il quale gli ospiti diventano, di punto in bianco, estremamente fallosi.
Esaurito il bonus già dopo il terzo minuto (avendone commessi soltanto 11(5+3+3) nelle prime tre frazioni), il Nereto rimane in linea di galleggiamento usufruendo di ben 12 tiri liberi negli ultimi 180 minuti e respingendo così, dalla linea della carità, il pericoloso ritorno della BioFox che, con le triple di Capone(2) e De Angelis(1), arriva al –2(85-83) con l'orologio al suo ultimo mezzo giro scarso, ma la ricerca affannosa della palla consegna ancora la palla a Carnesi che, con sangue freddo e quattro centri su quattro, riporta vittoria e sorriso in casa Nereto. Per domenica il calendario porta a Vasto un gran brutto cliente: la Cestistica Campobasso, a seguire, sempre al PalaBCC, la gara di ritorno vs il G.S L'Aquila, poi due trasferte (Virtus Roseto e Isernia) e la chiusura , in casa(?), vs il Ripalimosani.

NERETO BASKET 89
BIOFOX VASTO 83

NERETO: MINORA 23(27'), CARNESI 22(36'), XILLO 18(35'), MAZZELLA 10(18'), CAMAIONI 7(40'), Rossoli 5(13'), Mirti 4(10'), Rossoli 3(13'), Mistichelli 0(11'), Piccinini n.e., Ragni n.e.. All.: Polidori.

BioFox VASTO: CELENZA 20(40'), CAPONE 18(33'), DI ROSSO 14(37'), ANTONUCCI 11(17'), DE ANGELIS 8(35'), Laccetti 6(8'), Di Pol 4(20'), Ierbs 2(6'), Di Giulio 0(4'), Smargiassi n.e., Spadaccini M. n.e.. All.: Di Stefano.

Arbitri: Giansante e Cascioli di Pescara.
Parziali: 1°q 29-22, 2°q 53-35(24-13), 3°q 69-60(16-25), Finale 89-831(20-23).
NERETO: Tiri da 2: 22/45(49%); da 3: 8/20(40%); Tiri Liberi: 21/30(70%); Falli: 23.
VASTO: Tiri da 2: 22/40(55%); da 3: 9/35(26%); Tiri Liberi: 12/22(55%); Falli: 21.
Usciti x 5 falli: De Angelis (40':85-83). Fallo Tecnico: Xillo (10':27-19).
Infortunio: Mazzella (18':47-31)


09/03/2009 10.15