2°Div/C. La Val di Sangro cade 3-2 sul campo dell'Isola Liri

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

968



ISOLA DEL LIRI. Una bella quanto ingenua Val di Sangro cade 3-2 sul campo dell'Isola Liri e non riesce a dare seguito alla prestigiosa vittoria di sette giorni fa col Cosenza. Nulla da fare per gli uomini di Petrelli che lontano dal Montemarcone confermano tutti i limiti palesati fino ad ora in stagione. Carenze soprattutto caratteriali e nella gestione del risultato prima di vantaggio e poi di pareggio. Limiti dimostrati in diversi frangenti in questa stagione fino ad ora avara di soddisfazioni in trasferta.
Peccato per la Val di Sangro che per azioni da gol create avrebbe certamente meritato tutt'altro risultato anche in considerazione del tasso tecnico non eccelso dei padroni di casa. Per contro l'Isola Liri, ben oltre i propri meriti, conquista tra punti importantissimi al cospetto di una diretta concorrente per la salvezza.
Non mancano i rimpianti per gli abruzzesi, passati a condurre il gioco al minuto 54 con Grillo e prima raggiunti e poi superati tra il 56esimo e il 68esimo dalla doppietta di Pignalosa. Pronta reazione dei sangrini che hanno trovato il momentaneo pareggio al 71esimo ancora con Grillo. A cinque minuti dal termine, autorete di Mangoni, l'ennesima disattenzione difensiva è fatale alla Val di Sangro.
Primo tempo privo di particolari azioni degne di nota con l'Isola Liri deludente e la Val di Sangro brava a chiudere ogni spazio. La noia della prima frazione di gioco ha lasciato spazio nella ripresa ad una delle partite più avvincenti viste fino ad ora. Protagonisti gli attacchi ma soprattutto le difese ballerine di entrambe le compagini che si confermano tra le meno solide dell'intero raggruppamento. Curioso è il caso della Val di Sangro che tra le mura amiche fa registrare soltanto otto reti al passivo in undici incontri, mentre invece fuori casa ha subito 27 gol in tredici partite.

LA PARTITA

Nel primo tempo c'è spazio soltanto per due conclusioni dalla distanza di Giacalone per i padroni di casa. All'ottavo e al 40esimo entrambe ottimamente respinte da Ameltonis.
Nella ripresa al decimo il vantaggio della Val di Sangro. Fuorigioco errato dell'Isola Liri e Grillo lanciato in profondità da un compagno infila in due tempi Fiorini in uscita.
Passano neanche tre minuti ed i laziali pareggiano. Pignalosa lasciato solo davanti ad Ameltonis non sbaglia. Al 23esimo ancora Pignalosa porta in vantaggio i suoi di testa sugli sviluppi di un corner dalla sinistra.
Pronta reazione dei sangrini che con Grillo, direttamente su calcio di punizione leggermente defilato sulla destra, trovano il momentaneo 2-2.
All'86esimo il punto del definitivo 3-2 giunge su sfortunata autorete di Mangoni che nel tentativo di liberare l'area su tiro-cross di D'Alessandro spedisce la sfera nella propria porta.
Nella Val di Sangro il tecnico Petrelli si è affidato al 4-4-2 classico. Dall'inizio Del Grosso, Paolacci, Sensi e Mangoni a protezione della porta difesa da Ameltonis. A centrocampo Mazzetto e Sireno nel mezzo con Epifani e Perfetti ad agire sugli esterni. In avanti spazio al tandem Fiorotto-Memmo. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Alessandrì, Paris e Grillo.
Nell'Isola Liri mister Bianchetti si è affidato dal primo minuto al seguente undici titolare: Fiorini, Sannibale, Brunetti, Mastrisciano, Giacalone, Bombara, Luciani, D'Alessandro, Ranalli, La Cava e Pignalosa.
Ha diretto l'incontro D'Iasio di Bari.
Tra quindici giorni nuovo impegno in campionato per la Val di Sangro attesa dalla difficile trasferta di Melfi.

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Cosenza-Noicattaro 3-1
Igea Virtus-Aversa N. 0-0
Isola Liri-Val di Sangro 3-2
Manfredonia-Gela 1-2
Monopoli-Cassino 0-0
Pescina VG-Melfi 1-1
Scafatese-Catanzaro 0-0
Vibonese-Barletta 1-0
Vigor Lamezia-Andria 0-1

Classifica: Cosenza 53; Gela 46; Catanzaro 45; Pescina VG 38; Andria 38; Cassino 33; Monopoli 31; Noicattaro 30; Vibonese 29; Scafatese 29; Barletta 28; Igea Virtus 27; Aversa N. 25; Melfi 25; Isola Liri 24; Val di Sangro 22; Manfredonia 19; Vigor Lamezia 17.

Prossimo turno: Andria-Scafatese; Aversa N.-Cosenza; Barletta-Isola Liri; Cassino-Vigor Lamezia; Catanzaro-Monopoli; Gela-Melfi; Manfredonia-Vibonese; Noicattaro-Igea Virtus; Val di Sangro-Pescina VG.

Andrea Sacchini 02/03/2009 9.53