2°Div/C. La Vdg spezza la "maledizione" del Dei Marsi e batte 1-0 l'Andria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

990


AVEZZANO. La Valle Del Giovenco allo stadio Dei Marsi supera 1-0 l'Andria è puntella la quarta posizione in classifica. Successo meritato per quanto fatto vedere in campo da entrambe le compagini, con i padroni di casa finalmente vincenti tra le mura amiche. I tre punti, allo stadio Dei Marsi, mancavano addirittura dal 16 novembre scorso. 2-0 sull'Isola Liri.
Spezzata, dunque, la “maledizione” casalinga dell'undici biancoverde, in perenne difficoltà da inizio stagione negli impegni casalinghi.
Il risultato, al di là di ovvie ragioni di classifica, può essere importante come iniezione di fiducia per il proseguo del torneo.
Ad oggi i punti da difendere dall'uscita play-off sono ben otto. Un margine sufficiente ma che certamente non deve far abbassare il livello d'attenzione dell'undici ora allenato da Petrone.
Riguardo il match di ieri bene la manovra offensiva malgrado le punte biancoverdi abbiano peccato di precisione in più di un frangente. Ottimo il pacchetto arretrato di Perrone, praticamente mai messo in difficoltà dagli avanti pugliesi. Decisivo in tal senso anche lo schermo protettivo del centrocampo, positivo sia in interdizione sia in fase di costruzione del gioco.
Avvio veemente della Valle Del Giovenco che nei primi dieci minuti costruisce già i presupposti del vantaggio. Giordano, servito bene da un compagno, trova l'estremo difensore biancazzurro Spitoni pronto alla risposta.
La pressione dei padroni di casa aumenta e viene premiata al minuto 19. Tiro-cross apparentemente innocuo di Cruciani dalla destra e papera colossale di Spitoni che letteralmente si trascina la sfera al di là della linea. Gol rocambolesco ma vantaggio meritato per i marsicani.
Passano i minuti e gli abruzzesi non si accontentano del vantaggio minimo. Al 29esimo ghiotta occasione per Di Pasquale che fallisce un calcio di rigore respinto da Spitoni. Il penalty era stato concesso per fallo su Arcamone lanciato a rete.
Nella ripresa stesso canovaccio del primo tempo. Valle Del Giovenco in avanti alla ricerca del punto della sicurezza ed Andria incapace di concludere in porta.
Intorno il ventesimo spunto dell'irresistibile Arcamone che supera il portiere ma non inquadra lo specchio della porta.
Prima della fine è il turno di Berra la cui conclusione viene respinta sulla linea di porta da un difensore andriese a Spitoni ormai superato.
Al triplice fischio finale applausi meritati alla formazione di casa dei quasi mille spettatori presenti.
Nella Valle Del Giovenco il tecnico Petrone ha confermato il modulo 4-4-2 delle ultime domeniche. Dal primo minuto spazio a Bifulco in porta. Linea difensiva a quattro con Blanchard, Petitto, Locatelli e Silvestri. A centrocampo De Angelis e Giordano centrali con Piva e Cruciani a presidiare le fasce. In avanti occhi puntati su Di Pasquale ed Arcamone. In corso d'opera hanno fatto il loro ingresso in campo Berra ed il neo acquisto Rosamilla.
Nell'Andria mister Di Leo si è affidato al seguente undici titolare: Spitoni, Goisis, Sportillo, Sgarra, Di Simone, Romito, Iennaco, Rebecchi, Cavaliere, De Santis e Mastrolilli.
Ha diretto il match Del Giovane di Albano Laziale.
Domenica prossima impegno in trasferta per la Valle Del Giovenco che farà visita all'Aversa Normanna, reduce dall'1-1 di ieri a Monopoli.

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Cassino-Gela 0-0
Cosenza-Isola Liri 0-0
Igea Virtus-Catanzaro
Manfredonia-Barletta 0-1
Monopoli-Aversa N. 1-1
Pescina VG-Andria 1-0
Scafatese-Val di Sangro 4-2
Vibonese-Noicattaro 0-0
Vigor Lamezia-Melfi 0-1

Classifica: Cosenza 50; Catanzaro 41; Gela 40; Pescina VG 37; Andria 32; Monopoli 29; Cassino 29; Scafatese 28; Barletta 27; Noicattaro 27; Igea Virtus 26; Vibonese 26; Melfi 24; Isola Liri 21; Aversa N. 21; Manfredonia 19; Val di Sangro 19; Vigor Lamezia 17.

Prossimo turno: Andria-Vibonese; Aversa N.-Pescina VG; Barletta-Monopoli; Cassino-Igea Virtus; Catanzaro-Vigor Lamezia; Gela-Scafatese; Melfi-Manfredonia; Noicattaro-Isola Liri; Val di Sangro-Cosenza.

Andrea Sacchini 16/02/2009 8.49