Fastweb Casale Monferrato - Seven 2007 Roseto 86-56

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1097

BASKET. ROSETO. La Seven 2007 illude i suoi tifosi prima di cedere le armi di fronte alla corazzata Fastweb che mantiene così la sua imbattibilità casalinga.
Roseto, dopo un ottimo avvio nel quale doma i tiratori avversari in difesa e punisce in attacco ogni distrazione, smarrisce pian piano la via del canestro e dopo l'intervallo subisce la precisione chirurgica dei padroni di casa da sotto e e dall'arco.
Casale non sbaglia più nulla e malgrado l'apporto di Ringstrom e Lloreda (entrambi in doppia cifra, con lo svedese capace di catturare anche 10 rimbalzi) gli ospiti non riescono a contenere uno stratosferico Pierich che trascina i suoi in una rimonta prodigiosa che capovolge completamente le sorti dell'incontro.
I biancazzurri accusano il pesante parziale del terzo quarto e non riescono più a ritrovare l'efficacia in attacco e la concentrazione in difesa, nonostante i tentativi di Trullo che dalla panchina le prova tutte per cambiare l'inerzia dell'incontro. Pinnock, dopo aver incantato il Pala Ferraris esce progressivamente di scena lasciando le luci della ribalta agli uomini di Crespi che viaggiando a ritmi altissimi incamerano due punti che li confermano al secondo posto in classifica.
Quintetti iniziali.
Nessuna sorpresa per la Seven 2007 con Fulvio play, Ruini guardia, Pinnock ala piccola, Ringstrom ala forte, Lloreda centro. La Fastweb risponde con Dowdell in regia, Formenti guardia, Pierich e Tagliabue ali e Smith pivot.
Nel primo quarto si registra subito la fiammata dei padroni di casa con Smith e Fantoni. Roseto si aggrappa al talento offensivo di Jr Pinnock che martella dalla linea dei 6,25 con due bombe. Casale allunga con Smith che fa canestro subendo fallo ma prima Pinnock e poi Ruini portano gli ospiti avanti nel punteggio 9-11.
I biancazzurri non gestiscono al meglio alcuni possessi ma riescono a trovare buone percentuali di realizzazione e la solita dose di concretezza da parte di Martin Ringstrom che dalla lunetta ne infila 4 di seguito che valgono il 13-15 dopo che Pinnock si è accomodato in panchina a causa del tecnico fischiatogli dalla terna arbitrale che costituisce il suo terzo fallo personale. Buon passaggio della Fastweb con un 5-0 di parziale ma la Seven 2007 replica immediatamente e in chiusura si arriva sul 20-19 grazie al canestro di George.
Nel secondo quarto gli ospiti mantengono un buon predominio sotto le plance ma vanno a sporcare le percentuali e Casale prova ad approfittarne issandosi sino al 25-20 con Smith. Ringstrom con una tripla spinge la partita di nuovo verso l'equilibrio (25-23) prima del sorpasso firmato da Lorenzetti e dallo stesso Ringstrom (25-27) per un break di 0-7 che costringe Crespi a chiamare il time out.
La Fastweb non trova il ritmo e Roseto ne approfitta ancora con Lorenzetti e poi con una bomba di Pazzi intervallata da due punti di Mathis (27-32). Prima della pausa c'è il tempo di vedere Ringstrom colpire in schiacciata su assist di Fulvio. Lo svedese rintuzza così gli assalti dei ragazzi di Crespi che chiudono il parziale sul 31-34 guidati da George e Pierich.
Nel terzo quarto Casale appare subito indemoniata e piazza immediatamente un break devastante di 7-2 con Pierich protagonista con 5 punti. Ringstrom prova a spezzare il ritmo agli avversari firmando la sua doppia – doppia ma Dowdell inizia a carburare e Trullo chiama il time out per rimettere ordine nelle idee dei suoi. La mossa non produce effetti perché la Fastweb è inarrestabile in attacco e attenta in difesa, trascinata da un Pierich infallibile, letteralmente trasformato rispetto ai primi venti minuti nei quali non aveva certo incantato. Jaime Lloreda prova a mettere la sua zampata con tre canestri di fila ma Dowdell si ricorda di essere sotto la sua media abituale di 20 punti a partita e buca la retina anche dalla distanza per il 51-42. La Seven 2007 è in balia degli avversari che come furie sbucano da tutte le parti per ribadire a gran voce la propria imbattibilità casalinga e volano sulle ali dell'entusiasmo. Formenti dalla lunetta ne mette 3 e manda i suoi sul momentaneo massimo vantaggio, +17, 61-44. Borsato accorcia con un libero (61-45) ma gli ospiti accusano il colpo: in dieci minuti il parziale è di 30 a 11.
Nell'ultimo quarto si registrano subito due bombe per i padroni di casa con Mathis e Pierich che fanno schizzare il vantaggio a +22. Pinnock, rientrato in campo, litiga con la sua mira e appare involuto rispetto allo splendido inizio mentre Roseto è come bloccata a livello mentale e fallisce le cose che prima non sbagliava. Sul 73-45 Trullo vuole il time out ma i suoi ragazzi riescono a rompere il ghiaccio con Pazzi solo dopo 6 minuti. Malgrado il risultato in cassaforte la Fastweb non accenna a rallentare e c'è giusto il tempo di assistere alle bombe di Lagioia e al canestro del giovane rosetano Norman Neri prima della sirena. Il match termina sul +30, 86-56, un passivo fin troppo pesante per un incontro dai due volti. I biancazzurri, splendidi nei primi 20 minuti, non sono riusciti a reggere l'urto degli avversari al rientro dagli spogliatoi, subendo gli assalti di Casale che si è caricata sempre più con il crescere del proprio vantaggio. Il prossimo impegno per i ragazzi di Trullo sarà giovedì, nel turno infrasettimanale al Pala Maggetti contro Jesi.

Fastweb Casale Monferrato - Seven 2007 Roseto 86-56

Fastweb Casale Monferrato: Dowdell 16(7/9,0/3), Mathis 7(2/6,1/2), Smith 12(4/10,1/1), Rugolo 2(1/1,0/2), George 9(2/3,1/4), Formenti 5(1/1,/), Pierich 20(2/5,4/7), Fantoni 11(5/5,0/1), Paci 2(1/1,/), Tagliabue 2(1/1,/). All. Crespi
Seven 2007 Roseto: Ruini 5(0/2,1/2), Borsato 1(0/2,/), Neri 2(1/1,/), Ringstrom 13(3/6,1/1), Fulvio (0/1,0/2), Lorenzetti 5(2/3,0/1), Pazzi 5(1/3,1/1), Lloreda 10(5/8,/), Lagioia 7(/,2/2), Pinnock 8(1/4,2/2). All. Trullo
Parziali: 20-19, 31-34, 61-45.
Tiri da 2: C. Monferrato 26/42, Roseto 13/30. Tiri da 3: C. Monferrato 7/20, Roseto 7/11. Tiri liberi: C. Monferrato 13/15, Roseto 9/13.
Arbitri: Caroti, Bertelli, Ciaglia.

02/02/2009 8.17