Val Di Sangro-Cassino termina 1-1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

979


2°DIV/C. ATESSA. La Val Di Sangro non va oltre l'1-1 interno al Montemarcone con il Cassino e precipita al penultimo posto in graduatoria generale. Più un punto dal Melfi ultimo e meno due lunghezze dall'Isola Liri che occupa l'ultima piazza utile per evitare i play-out.
Grande occasione sprecata per l'undici sangrino al cospetto di un Cassino apparsa compagine tutt'altro che trascendentale malgrado l'ottima classifica. Sarebbe stato importante dare seguito al buon punto di sette giorni fa Barcellona Pozzo di Gotto, ma la Val Di Sangro è incappata nei soliti errori. Vantaggio del Cassino al minuto 13 con Morello. Pareggio al 31esimo del primo tempo ad opera del neo acquisto Grillo.
Avvio straripante degli ospiti. Al secondo minuto Giannusa fallisce un calcio di rigore. Passano altri dieci minuti ed il Cassino passa a condurre. Casoli di petto addomestica il pallone per Morello che dal dischetto dell'area trafigge l'incolpevole Ameltonis.
Dopo un paio di buone azioni in contropiede del Cassino la Val Di Sangro pareggia al 31esimo con Grillo direttamente su calcio di punizione dai 25 metri.
Nella ripresa calo vistoso della Val Di Sangro che in un paio di circostanze addirittura rischia il primo rovescio interno stagionale. In avvio Mezgour non sfrutta a dovere un errore di un difensore sangrino mentre nel finale Morello realizza ma l'arbitro annulla per sospetto fuorigioco.
Nella Val Di Sangro il tecnico Giuseppe Petrelli ha optato per il modulo 4-4-2 in fase di non possesso palla. Ameltonis tra i pali. Del Grosso, Paolacci, Sensi e Mangoni a comporre i quattro di difesa. A centrocampo Epifani e Ruggiero centrali con Napolano e Grillo a presidiare gli esterni. In avanti spazio al tandem offensivo Memmo-Fiorotto. A match in corso hanno fatto il loro ingresso in campo Cherchi, Curcio e Perfetti.
Nel Cassino mister Patania ha scelto il seguente undici titolare: Mennella, Di Nunzio, Mucciarelli, Guzzo, Padovani, Molinaro, Casoli, Konè, Giannusa, Morello e Mezgour.
Ha arbitrato l'incontro davanti a circa 800 spettatori Coccia della sezione di San Benedetto del Tronto.
Settimo pareggio interno per gli uomini di Petrelli che se non altro restano imbattuti tra le mura amiche. Per proseguire la corsa salvezza, segnatamente evitare la temuta coda play-out, è inutile nascondersi servono rinforzi. La cessione di Cacciaglia in settimana lascia presagire un imminente acquisto a centrocampo. Non solo sulla linea mediana però la Val Di Sangro dovrà agire in sede di mercato. Occorre almeno un innesto anche nel reparto offensivo ed i pochi gol realizzati fino ad ora sono una prova inequivocabile.
Aspettando rinforzi domenica trasferta ostica sul campo dell'Aversa Normanna.

SECONDA DIVISIONE GIRONE C. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Andria-Igea Virtus 0-0
Catanzaro-Manfredonia 1-0
Cosenza-Vibonese 2-0
Gela-Monopoli 0-0
Isola Liri-Scafatese 4-0
Melfi-Aversa N. 2-0
Noicattaro-Barletta 1-1
Pescina VG-Vigor Lamezia 0-1
Val di Sangro-Cassino 1-1

Classifica: Cosenza 43; Catanzaro 39; Gela 39; Pescina VG 30; Andria 29; Cassino 26; Monopoli 25; Scafatese 25; Vibonese 24; Noicattaro 23; Barletta 21; Igea Virtus 19; Isola Liri 18; Vigor Lamezia 17; Aversa N. 16; Manfredonia 16; Val di Sangro 16; Melfi 15.
Prossimo turno: Aversa N.-Val di Sangro; Barletta-Gela; Cassino-Catanzaro; Igea Virtus-Isola Liri; Manfredonia-Noicattaro; Monopoli-Andria; Scafatese-Pescina VG; Vibonese-Melfi; Vigor Lamezia-Cosenza.

Andrea Sacchini