Vdg falcidiata dalle squalifiche. Primi arrivi per la Val Di Sangro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1330


2°DIV/C. VALLE DEL GIOVENCO. La sosta non poteva arrivare in un momento migliore per la Valle Del Giovenco. Solo quattro punti nelle ultime cinque partite del girone di andata. Troppo pochi per una compagine ricca qualitativamente di diversi elementi di spicco per la categoria. L'ultima gara pareggiata a Cosenza, non a caso, la dice lunga sulle reali potenzialità di questa squadra. Con la pausa natalizia, quindi, il tecnico Chiappini spera di ritrovare la Valle Del Giovenco brillante e battagliera della prima metà di stagione.
Per vedere realmente se la sosta abbia ricaricato le batterie ai biancoverdi basterà aspettare soltanto la trasferta di Monopoli di domenica prossima.
Per l'occasione, suo malgrado, la Valle Del Giovenco dovrà forzatamente rinunciare per squalifica a ben cinque giocatori. I difensori Petitto e Locatelli, i centrocampisti De Angelis e Cruciani ed infine Cuomo. Quest'ultimo, addirittura, è stato appiedato per due turni dal giudice sportivo. Cinque squalificati. Quasi un record che obbligherà il tecnico Chiappini a rivoluzionare mezza squadra per l'ostico impegno in terra pugliese. Anche in considerazione del fatto che Berra, Giordano e Pomponi risultano indisponibili per infortunio.
Oggi intanto inizia ufficialmente il calciomercato per le società professionistiche. Dati alla mano la Valle Del Giovenco necessiterebbe soltanto di qualche ritocco, in special modo in avanti. Più volte nel corso della stagione infatti, soprattutto in occasione delle gare interne allo stadio Dei Marsi, l'undici biancoverde ha trovato notevoli difficoltà in zona gol.
Gli operatori di mercato abruzzesi, dunque, dovranno focalizzare maggiormente le proprie attenzioni sul reparto offensivo.
Impressione confermata anche da un sondaggio lanciato sul sito ufficiale della società, nel quale i tifosi hanno indicato come l'attacco il reparto che necessita dei migliori e maggiori innesti.

VAL DI SANGRO. La Val Di Sangro comincia a muovere i primi passi sul mercato. Negli ultimi giorni il sodalizio di Atessa ha rilevato dal Varese il cartellino del difensore esterno Simone Grillo, classe 1983. È un colpo importante in un reparto numericamente non all'altezza di affrontare la restante parte di stagione.
L'acquisto del terzino di fascia sinistra è il primo tassello di una campagna trasferimenti invernale che, per forza di cose, dovrà far registrare altri innesti importanti. Su tutti da rafforzare ci sarebbe il reparto offensivo, uno dei meno prolifici dell'intero raggruppamento. Numeri alla mano soltanto dieci reti in diciassette incontri. Decisamente insufficienti per auspicare ad un girone di ritorno più tranquillo. Per questa ragione il mercato, che chiuderà i battenti i primi di febbraio, potrebbe risolvere parte dei problemi sotto porta dei sangrini. In cima alla lista delle preferenze del sodalizio abruzzese ci sarebbe Fabio De Luca. Sulla punta attualmente alla Scafatese, però, è agguerrita la concorrenza soprattutto del Melfi.
Sul mercato i sangrini cercheranno di ingaggiare anche un esterno capace di giocare in un ipotetico tridente d'attacco.
Per quanto riguarda il capitolo cessioni alcuni elementi potrebbero lasciare la Val Di Sangro. Su tutti la punta Daluz, Fusco e De Juliis che fino ad ora sono stati poco impiegati.
Domenica prossima intanto, per la prima giornata del girone di ritorno, l'undici di Petrelli farà visita all'Igea Virtus. Per l'occasione il tecnico dovrebbe avere tutta la rosa a disposizione.
Per quanto riguarda le decisione del giudice sportivo, infine, nessun giocatore abruzzese è stato squalificato. Entrano però in diffida Curcio e Sensi.

Andrea Sacchini 07/01/2009 9.15