Il Campobasso in casa supera BioFox Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1271

BASKET. CAMPOBASSO. La Cestistica Campobasso infila la sesta vittoria di fila con un punteggio sin troppo gratificante maturato comunque in un finale di gara con Celenza e Desiati fuori per cinque falli.
Risultato compromesso ad inizio ultimo quarto e spazio in campo per la giovane panchina di coach Di Stefano costretto ancora ad incassare una sconfitta senza meritare un –21 sicuramente non giustificato dagli argentini (più di nome che di fatto) che rimangono molte spanne indietro rispetto al trio Di Cristofaro, Antonelli e Filipponio a referto in doppia cifra.

Dopo la prima palla a due il 7-0, dopo 3 minuti, fa pensare già ad una semplice formalità, ma la tripla in apertura per De Angelis e le successive 2 di Celenza contribuiscono a riaccorciare le distanze per il –1 al 6' (13-12), ancora –2 al 9' (18-16) e chiusura primo quarto sul +5 Campobasso (25-20) con Di Cristofaro a canestro a fil di sirena.
Secondo quarto sempre con i padroni di casa a dettare il passo con gli avversari in leggera difficoltà sul gioco vicino al canestro e con poca fortuna nel tiro dalla lunga distanza; il punteggio sale soltanto con i tiri liberi (6/10) e due conclusioni in penetrazione di Ierbs: totale 10 punti, mentre i locali ne mettono a segno 15 per così riguadagnare lo spogliatoio doppiando il vantaggio di chiusura primo quarto (+10:40-30).
Alla ripresa del gioco sembra di assistere ad una nuova gara, la Cestistica s'imballa mentre i vastesi risalgono la china fino al –2 (8':51-49), poi ancora –2 al 9' (53-51) per cercare di riaprire la gara, ma il tecnico a Ierbs e la successiva reazione del trio campobassano, già citato in precedenza, producono un break di 10-0 con la tripla ancora di Di Cristofaro a fil di sirena e quintetti nuovamente distanziati oltre la doppia cifra (63-51) che si preparano per gli ultimi 10 minuti.
I locali provano a chiudere con largo anticipo e con tre triple in rapida successione, vanificano le altrettanto pesanti conclusioni di Di Rosso e Di Pol per il +14 (73-59) a metà parziale e con l'uscita per falli di Desiati e Celenza per coach Sabatelli la conquista della posta in palio diventa una pura e semplice formalità. Vorrei potermi esprimere, ma debbo trattenermi altrimenti dovrei dire che alcuni nostri giocatori sono stati trattati con i “guanti bianchi” dalla coppia arbitrale, fino ad arrivare ad un diniego di entrata in campo per un cambio ad un giocatore che, indossata per 26 minuti una sotto maglia rossa (su divisa rossa), non è stata più permessa.
BioFox ancora in trasferta per il prossimo turno vs una compagine piuttosto ostica fra le mura amiche, anche se a corto di risultati.

CAMPOBASSO 86
BIOFOX VASTO 65

CAMPOBASSO: DI CRISTOFARO 23(32'), ANTONELLI 20(36'), FILIPPONIO 14(35'), VERA 8(30'), Pennacchio 10(22'), MANSILLA 7(27'), Lagonigro 4(12'), Tondi 0(3'), Zollo 0(3'9, Fiorilli n.e.. All.: Sabatelli.

BioFox VASTO: CELENZA 17(23'), DI ROSSO 17(26'), Ierbs 16(31'), DE ANGELIS 7(13'), Di Pol 4(29'), Marchesani 2(12'), Laccetti 2(26'), Novelli 0(3'), Spadaccini 0(3'), NANNI 0(5'), DESIATI 0(29'). All.: Di Stefano.

Arbitri: Di Pasquale di Chieti e Agostinelli di Campli.
Parziali: 1°q 25-20, 2°q 40-30(15-10), 3°q 63-61(23-21), Finale 86-65(23-14).
CAMPOBASSO: Tiri da 2: 17/39(45%); da 3: 11/31(35%); Tiri Liberi: 19/30(63%); Falli: 25.
VASTO: Tiri da 2: 10/32(31%); da 3: 8/33(24%); Tiri Liberi: 21/31(68%); Falli: 25.
Usciti x 5 falli: Celenza (32':64-54), Desiati (36':73-62) e Mansilla (40':84-74).
Falli Tecnici: Desiati (21':40-30), Panchina Campobasso (23':42-32), Mansilla (28':51-45) e Ierbs (29':53-51).
01/12/2008 8.52