2°Div/C. Vdg e Val Di Sangro attese domani in trasferta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

732



VALLE DEL GIOVENCO. Nove risultati utili consecutivi. È questo l'obbiettivo della Valle Del Giovenco partita alla volta di Barletta per il 13esimo turno del campionato. Gli abruzzesi non perdono dalla trasferta di Cassino di otto giornate fa e lontano dal Dei Marsi hanno sempre dato prova di grande valore. Fuori casa la Valle Del Giovenco è tra le primissime in fatto di punti. Ben undici in sei uscite.
Per consolidare l'attuale piazzamento play-off, più sette dalla sesta Andria, il tecnico Andrea Chiappini sembra orientato a confermare lo stesso undici di domenica scorsa. Eccezion fatta Locatelli, squalificato per un turno dal giudice sportivo. Out anche la punta Bettini ci sono ottime chance di recuperare dai vari acciacchi Berra e Di Pasquale.
4-3-1-2 collaudato con Bifulco tra i pali. Linea difensiva a quattro con Blanchard, Piva, Petitto ed uno tra Pomponi e Fusarelli. Trio di centrocampo composto dal capitano De Angelis, Cruciani e Giordano. In avanti Di Pasquale a supporto del tandem offensivo Berra-Arcamone. L'altra ipotesi vedrebbe Censori nel ruolo di trequartista in appoggio alle punte.
Il Barletta di mister Chiricallo, che in casa in sei partite ha totalizzato una vittoria, quattro pareggi ed una sconfitta, presenterà dal primo minuto il portiere Furlan, Fabbro, Tangorra, Mastronicola, Daleno, Majella e Zotti. Modulo di partenza il classico 4-4-2.
Dirigerà l'incontro Mauro Vivenzi della sezione di Brescia. Guardalinee Di Vuolo e Dioletta.
Appuntamento per Barletta-Valle Del Giovenco domani alle ore 14.30 allo stadio Cosimo Puttilli di Barletta.

VAL DI SANGRO. Torna in campo la Val Di Sangro alla ricerca della vittoria perduta. Avversario di turno sarà domani la Vibonese, compagine che occupa la metà classifica con 15 punti all'attivo. L'obbiettivo dell'undici di Perri, ovviamente, è quello di uscire indenni da Vibo Valentia dopo due sconfitte consecutive lontano dal Montemarcone. Distante da Atessa, ad ogni modo, la Val Di Sangro fino ad ora ha dato più delusioni che gioie ai propri sostenitori. In sei gare due pareggi e ben quattro sconfitte.
Addirittura la vittoria sangrina manca da ben otto turni e sarebbe ora di riconquistare la piena posta in palio.
Di contro la Vibonese in casa ha conquistato due vittorie, due pareggi e due sconfitte. Dati che giustificano la speranza dei sangrini di uscire indenni dalla Calabria.
Per l'occasione Elio Perri potrebbe mischiare le carte rispetto il pareggio di sette giorni fa 0-0 in casa col Gela. Rientrerà in difesa infatti dal turno di squalifica Paolacci. Probabile chance dal primo minuto invece per Napolano che potrebbe prendere il posto di uno fra Ruggero e Cherchi. Entrambi non sono al top della condizione atletica.
Per il resto conferma al 4-4-2 classico. Ameltonis in porta. Linea difensiva a quattro con Paolacci, Del Grosso, Rogato e Mangoni. A centrocampo Cacciaglia ed Epifani centrali con Napolano e Cherchi a presidiare le corsie esterne. In avanti spazio al tandem Fiorotto-Memmo. Non è comunque da escludere a priori l'utilizzo dal primo minuto di uno tra Mainella e Costantini.
Campli ha completamente recuperato dal suo infortunio ma non verrà sicuramente convocato per la trasferta in terra di Calabria.
Fari puntati sul tecnico dei sangrini che rischia molto in caso di risultato negativo malgrado la fiducia rinnovatagli dalla dirigenza abruzzese.
Nella Vibonese il tecnico Galfano utilizzerà un abbottonato 4-5-1. Dall'inizio spazio tra gli altri a Bianciardi, Ranellucci, Melis, Pirrone, Polito e Mastrolilli.
Vibonese-Val Di Sangro verrà arbitrata da Alessandro Ronchi di Caltanissetta. Assistenti Fazio e Salvato.
Appuntamento domani alle 14.30 allo stadio Luigi Razza di Vibo Valentia.

Andrea Sacchini 22/11/2008