La Fortitudo vince contro L’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1157

BASKET. TERAMO. In un PalaScapriano desolatamente vuoto a causa dei provvedimenti del giudice sportivo che ha condannato la Fortitudo Teramo a giocare due gare a porte chiuse (la prossima il 30 novembre contro Venafro), L'Aquila da rapace si è trasformata in facile preda dei ragazzi di coach Gramenzi, degno vice dello squalificato Bontà. La squadra del capoluogo di regione non ha creato alcun fastidio ai biancoblu che hanno conquistato la seconda vittoria consecutiva dominando dall'inizio alla fine. Gli ospiti hanno avuto difficoltà enormi nel trovare la via del canestro e i teramani hanno approfittato della situazione giocando con regolarità e concretezza. Rapporti di forza già in chiaro dopo il primo quarto chiuso avanti di 12 punti e risultato praticamente in cassaforte al riposo lungo (40-19). Nel terzo quarto il vantaggio fortitudino è diventato incolmabile (+32) e solo nell'ultima frazione, quand'era troppo tardi, gli aquilani hanno giocato alla pari. Miglior marcatore tra i teramani il giovane Alex Martelli con 14 punti. Il buon momento della Fortitudo dovrà essere confermato sabato nella difficile (ma non impossibile, vista la vittoria esterna nell'ultimo turno di Sulmona) trasferta di San Vito.

Fortitudo Teramo 75
Pall. L'Aquila 46

Fortitudo Teramo: Di Martino 3; Schiavoni 6; Bartolini 8; Perez 12; Yasakov 12; De Luca 5; Tacchetti 2; Pedalino 3; Marinaro 10; Gaeta; Martelli 14. All.: Gramenzi.
Pall. L'Aquila: Passacantando 2; Ventruto 6; Perrotti 6; Pallini 7; Cinalli 7; Cordazzu 1; Vaccarelli 6; Pace; Colonna 8; Perrotti 3. All.: Pannella.

Parziali: 19-7; 21-12; 20-9; 15-18

Arbitri: Di Pasquale M. di Chieti


17/11/2008 9.37