2°Div/C. Vdg e Val Di Sangro in casa per conquistare punti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

615



VALLE DEL GIOVENCO. C'è tanta attesa e moderato ottimismo in casa Valle Del Giovenco alla vigilia del dodicesimo turno di campionato. Domani allo stadio Dei Marsi di Avezzano arriva l'Isola Liri. L'impegno, per quanto la classifica possa trarre in inganno, si prevede alquanto ostico per i padroni di casa. Gli uomini di Chiappini, infatti, si troveranno a giocare contro una compagine probabilmente tutta rintanata in difesa a protezione dello zero a zero.
Importante, dunque, sarà scendere in campo con tranquillità senza particolari assilli di sbloccare subito il risultato.
Chiappini per l'occasione può contare su quasi tutta la rosa al completo. Non c'è nessuno squalificato tra le fila biancoverdi ma pesa l'indisponibilità per infortunio di Bettini. Il tandem Berra-Arcamone, comunque, offre le garanzie offensive sufficienti a scardinare la difesa laziale.
Il tecnico della Valle Del Giovenco dunque dovrebbe confermare lo stesso modulo e gli stessi giocatori capaci di strappare lo 0-0 sull'ostico campo del Gela. 4-3-1-2 con Bifulco tra i pali. Blanchard, Locatelli, Piva e Petitto in difesa. Il capitano De Angelis, Laboragine e Cruciani a formare il trio di centrocampo. Di Pasquale trequartista a supporto della coppia d'attaccanti Berra-Arcamone. Difficile la sostituzione di uno dei due con il giovane Prandelli.
Tra le fila dell'Isola Liri spazio dal primo minuto a Galuppi, Sannibale, D'Alessandro, Tortori, La Cava e Pignalosa. Quest'ultimo senza dubbio l'uomo più pericoloso della truppa di mister Ferazzoli.
Allo stadio Dei Marsi la Valle Del Giovenco risulta ancora imbattuta. Due vittorie e tre pareggi in cinque incontri. Partite in casa a parte gli abruzzesi sono imbattuti da ben sette incontri consecutivi. Il che la dice lunga sulla volontà dell'undici di Chiappini di proseguire sull'ottima strada intrapresa.
L'Isola Liri, invece, lontana dal proprio pubblico non ha ancora vinto ed ha totalizzato in cinque uscite due sconfitte e tre pareggi. Uno dei quali diverse settimane fa sul campo della Val Di Sangro.
I laziali sono reduci dall'ottimo pari 0-0 ottenuto sul campo della Vibonese.
Appuntamento per domani alle 14.30 allo stadio Dei Marsi di Avezzano.

VAL DI SANGRO. Torna al Montemarcone la Val Di Sangro dopo il doppio turno esterno a Monopoli prima e Catanzaro poi. Due match che hanno visto la Val Di Sangro soccombere pesantemente sia per il gioco sia per il risultato. È un momento difficile per i sangrini che non vincono da otto incontri.
Lo stesso tecnico Elio Perri, contestato da alcuni tifosi, ha incassato comunque la fiducia da parte della dirigenza abruzzese. La stessa, è una sensazione, pare essere in ogni caso comunque pro tempore. Il futuro di Perri sulla panchina della Val Di Sangro dipenderà dunque in gran parte dal match di domani. Al Montemarcone di Atessa arriva il Gela ancora imbattuta dopo undici giornate di campionato. I siciliani sono lanciatissimi in zona play-off e fuori casa hanno ben fatto fino ad ora. Ben tre vittorie e due pareggi in cinque partite. Il peggior avversario possibile dunque per una Val Di Sangro col morale basso. Gli abruzzesi, comunque, risultano ancora imbattuti in casa. Una vittoria e quattro pareggi. Questo lascia ben sperare in vista di domani.
Rispetto la sconfitta di Catanzaro il tecnico Elio Perri dovrebbe apportare qualche modifica importante al suo 4-4-2. Sono pronti al rientro dal primo minuto Cacciaglia, Fiorotto e Memmo. Inoltre l'indisponibilità per squalifica di Paolacci apre il ballottaggio Curcio-Sensi per la sostituzione del centrale.
Per il resto Ameltonis in porta. Del Grosso, Rogato, Mangoni e Sensi in difesa. A centrocampo Epifani e Cacciaglia in mezzo con Perfetti e Cherchi ad agire sugli esterni.
Il Gela dal canto suo dovrebbe confermare la stessa formazione che domenica scorsa ha pareggiato 0-0 in casa con la Valle Del Giovenco. Spazio dal primo minuto a Cecere, D'Aiello, Iannini, Battisti, Franciel ed Espinal.
Appuntamento domani alle ore 14.30 allo stadio Montemarcone di Atessa.

Andrea Sacchini 15/11/2008