Il Roseto basket batte anche il Livorno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

674



BASKET. ROSETO. Missione compiuta per la Pallacanestro Roseto 1946 che sfrutta al massimo il doppio turno casalingo battendo anche il Livorno e proiettandosi a quota sei in graduatoria, agguantando proprio i toscani. Buona la prova dei ragazzi di coach Trullo capaci di riprendere in mano la gara quando oramai sembrava esser sfuggita nel terzo quarto quando gli ospiti hanno ottenuto il primo vantaggio della partita. Cinque uomini in doppia cifra, due dei quali della panchina, Borsato e Pazzi, con quest'ultimo che fa vedere anche davanti al suo pubblico di che pasta è fatto. Il solito Danilo Pinnock coniuga punti, spettacolo e concretezza malgrado una settimana travagliata dal punto di vista fisico mentre Bryan, sotto tono per un problema muscolare, è autore di una prova tutta sostanza e intelligenza tattica.
Quintetti iniziali. Trullo comincia al solito con Fulvio play, Ruini guardia, Pinnock ala piccola, Ringstrom e Bryan sotto i tabelloni. Dall'altra parte Dell'Agnello sceglie Giuri in regia, Kemp guardia, Foiera e Rossetti ali con Bagnoli pivot.
Nel primo quarto Roseto non trova subito grande feeling con il canestro e dopo due minuti è ancora a secco. A sbloccare la situazione ci pensa Fulvio da 3, subito imitato da capitan Ruini che infila il 6-2. Con il trascorrere dei secondi i biancazzurri crescono a vista d'occhio guidati da Pinnock, Ringstrom e Bryan. Lo svedese a rimbalzo è onnipresente, cattura cinque palloni e colleziona 3 stoppate, l'americano inaugura lo showtime con una penetrazione da urlo e Bryan è attento in difesa e centra i primi punti sul finire del quarto con una schiacciata che vale il 19-11. Entra Borsato per Fulvio e subito infila la bomba per il 22-14 che sancisce il termine del primo parziale.
Nel secondo quarto Borsato si ripete subito da 2 poi è la volta di Pazzi con una bomba per il 29-19, ma un super Boyette e uno stratosferico Kemp rosicchiano punto dopo punto il vantaggio dei padroni di casa che smarriscono la via del canestro e concedono troppo agli avversari in difesa e si caricano di falli. Bryan commette il terzo sul finire del periodo, dopo un alley hoop straordinario di Pinnock su rimessa di Fulvio che strappa gli applausi di tutto il Pala Maggetti. Pinnock mette i liberi del 40-38 ma è Giuri a mandare le squadre all'intervallo sul punteggio di 40-40, perfetta parità, un quarto a testa per le due compagini, con Pinnock in doppia cifra per i biancazzurri (10) e Kemp (12) e Boyette (13) migliori marcatori per Livorno.
Nel terzo quarto Roseto parte bene con Fulvio e Ruini, micidiali dalla linea dei 6,25 ma come avvenuto in precedenza il quintetto di Trullo disfa la tela come Penelope e si fa sorpassare a metà frazione, 49-50. I padroni di casa non appaiono incisivi come in avvio e gli ospiti ne approfittano per issarsi fino al 51-57. La panchina biancazzurra chiama il time out e rigetta nella mischia Bryan per un positivo Casoli. La mossa produce subito i suoi effetti e con un parziale di 4-0 Roseto fa sentire il fiato sul collo degli avversari. Il finale è tutto di marca biancazzurra: Pinnock vola in mezzo alla difesa e infila il 63-59 che va a incrementare il proprio bottino personale sino a 18 punti.
Ultimo periodo inaugurato dalla bomba di Borsato, poi Kemp fa il 66-63, quindi è la volta di Pazzi che con un'azione da manuale sigla il 68-63 e fa esplodere il Pala Maggetti. Attacchi in panne per una lunga fase poi Ruini con una bomba fa il 71-65 dopo i due punti di Foiera. Il capitano con la collaborazione di Pazzi costruisce il +10 (75-65) ma improvvisamente Roseto spegne la luce e subisce uno 0-5 che costringe Trullo a chiamare il time-out.
Bryan subisce lo sfondamento di Kemp ma i padroni di casa non gestiscono bene il possesso. Pinnock nell'azione successiva mette i liberi per il 78-72 ma Kemp non fa sconti e centra la bomba. Scatta il fallo sistematico, Fulvio va in lunetta e non fallisce, 80-75, poi il solito Kemp tiene aperto il match sull'80-77. I due liberi finali di Pinnock regalano l'apoteosi al Pala Maggetti che festeggia in mezzo al campo con i propri beniamini. I due punti consentono a coach Trullo di lanciarsi nelle parti nobili della graduatoria e di avvicinarsi alla trasferta di Reggio Emilia con maggiore tranquillità. Il Roseto visto in campo è capace di regalare spettacolo e punti, la giusta miscela per rendere ancora più caliente il già bollente Pala Maggetti.


Pallacanestro Roseto 1946 – Basket Livorno 82 - 77
Pallacanestro Roseto 1946: Ruini 12(1/2, 3/7), Borsato 10(2/3,2/3), Pinnock 22(6/12,0/4), Ringstrom 7(3/9), Fulvio 12(0/2,2/6), Lorenzetti (/, /), Pazzi 10(2/3, 2/2), Lagioia ne(/, /), Casoli 1(/), Bryan 8(3/6). All. Trullo
Basket Livorno: Casella ne(/,/), Saccaggi ne(/, /), Giuri 7(3/4, 0/1), Boyette 12(1/3, 2/4), Rossetti 6(1/3,0/1), Kemp 25(8/12, 3/8), Bagnoli 8(3/9), Ostler 10(3/7,1/6), Foiera 9(4/5), Simeoli . All. Dell'Agnello
Parziali: 22-14, 40-40, 63-59.
Tiri da 2: Roseto 17/37, Livorno 23/43. Tiri da 3: Roseto 9/22, Livorno 6/22. Tiri liberi: Roseto 21/23, Livorno 13/17.
Arbitri: Biggi, Pinto, Federici.
Note: usciti per cinque falli Foiera (Livorno). Spettatori: 2000 circa.


10/11/2008 8.54