Doping: Di Cecco positivo all'epo azzurro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1774


ROMA. Il maratoneta azzurro Alberico Di Cecco, nono alle Olimpiadi di Atene 2004, è risultato positivo all'Epo in un test antidoping del Coni effettuato in occasione del Campionato italiano a Carpi, il 12 ottobre scorso.
Il laboratorio di Roma ha rilevato, nel primo campione sottoposto ad analisi, la presenza di Eritropoietina Ricombinante per Di Cecco, carabiniere, tesserato della Federazione italiana atletica leggera (società C.S. Carabinieri).
Ora si attende - presumibilmente - il responso delle controanalisi sul campione B.
Di Cecco già nell'aprile del 2006 rimase coinvolto in una inchiesta antidoping della Procura della Repubblica di Torre Annunziata che gli aveva imposto l'obbligo di dimora nel comune di residenza, Fara San Martino. Poco dopo arrivò il proscioglimento.
L'atleta abruzzese è da ormai molti anni considerato uno dei più forti maratoneti d'Italia. La sua carriera è cominciata quando non era ancora maggiorenne: ad appena 16 anni partecipa a una gara amatoriale sui 10.000 metri e chiude al secondo posto tra quelli della sua età. E' l'inizio di una carriera giovanile ricca di soddisfazioni, come il quinto posto nei 3.000 metri alle Gymnasiadi di Bruges sempre nel 1990. Corre nel gruppo podistico La Sorgente di Fara San Martino, il paese dove vive ancora, poi con l'Ellesse Club Accaputo e nel 1993 approda nel gruppo sportivo dei Carabinieri di Bologna. Nel 1996 la prima maratona, a Carpi: 19esimo posto con il tempo di 2h20'23". Alle Olimpiadi di Atene nel 2004 chiude con un ottimo nono posto. Il suo miglior tempo sulla maratona è quello della vittoria a Roma il 13 marzo 2005: 2h08'02". Il 12 ottobre scorso a Carpi (giorno del controllo antidoping cui è risultato positivo), al campionato italiano di maratona, si è classificato quinto al traguardo e primo degli italiani, conquistando il titolo nazionale della specialità con il tempo di 2h13'16". Allenato per buona parte della carriera anche da Donato Chiavatti e Luciano Gigliotti, attualmente è guidato da Romano Tordelli. Frequenta la facoltà di scienze manageriali a Pescara.

04/11/2008 14.38