2°Div/B. Giulianova e Celano: impegno massimo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

970

GIULIANOVA. Morale alto in casa Giulianova dopo l'ottimo punto conquistato sul campo della Colligiana. Pareggio che ha permesso ai giuliesi di rimanere in posizione di alta classifica a debita distanza dalla zona play-out.
Dopo la vittoria al Fadini col CuoioCappiano, dunque, il Giulianova ha inanellato il secondo risultato utile consecutivo. Positivo soprattutto per mole di gioco e azioni da gol create. Peccato per i due pali colpiti nel primo tempo da Lisi e nella seconda frazione di gioco da D'Aniello. Il pareggio è comunque un ottimo risultato in vista del secondo turno consecutivo in trasferta a Rovigo.
Per l'occasione Bitetto avrà a disposizione l'intera rosa. Dunque solo dolci problemi di abbondanza per il tecnico che a meno di sorprese dovrebbe riproporre lo stesso undici di Colle di Val D'Elsa.
Fiducia scontata dunque al tridente offensivo Lisi-Improta-D'Antoni, con Galabinov ancora costretto a partire dalla panchina.
La trasferta sul campo della Colligiana ha lasciato in eredità a Bitetto altre notizie positive. Importanti infatti sono stati i rientri dal primo minuto del difensore Garaffoni e del mediano D'Antoni, entrambi reduci da infortunio. Il secondo in particolare è stato indisponibile per diverse settimane. Ad oggi D'Aniello necessita di giocare solo qualche minuto in più per ritrovare il ritmo partita.
Col Rovigo comunque, ultimo della classe con soli quattro punti, di capitale importanza sarà non sottovalutare l'avversario. Bitetto questo lo sa bene e lavorerà anche sull'aspetto mentale dei suoi.
Per l'occasione tornerà a completa disposizione il mediano Luca Cichella.
Infine ieri il giudice sportivo non ha squalificato giocatori del Giulianova. Appiedato per un turno invece Alessandro Sandreani, giocatore del Rovigo.

CELANO. Dopo una striscia di risultati positivi che durava da tre domeniche il Celano è uscito sconfitto per 2-1 dal campo del Bellaria. Una sconfitta pesante non per il risultato ma per la scarsa mole di gioco dei celanesi lungo tutto l'arco dei novanta minuti. Sconfitta che tutt'ora fa male anche considerato il tasso tecnico non eccelso dei romagnoli, che hanno ottenuto i tre punti con il minimo sforzo.
Negli allenamenti in settimana il tecnico dei biancazzurri Modica dovrà lavorare molto più sull'aspetto psicologico dei propri ragazzi. Troppe distrazioni infatti si sono viste in occasione del match con il Bellaria. Errori soprattutto in fase difensiva nelle due reti romagnole subite in appena 120 secondi di gioco. Importante in tal senso sarà il rientro dalla squalifica di Morgante. Capitano e centrale insostituibile per classe e carisma.
Da valutare attentamente le condizioni di Dionisi. A Bellaria partito dalla panchina per un piccolo risentimento muscolare. Il bomber, ad ogni modo, a meno di sorprese dovrebbe recuperare per l'impegno di domenica al Piccone contro il CuoioCappiano. Nella circostanza i tre punti sono d'obbligo per puntellare una classifica che, nonostante il rovescio di Bellaria, resta ottima. Da questo punto di vista c'è moderato ottimismo nell'ambiente celanese.
Nel frattempo ieri il giudice sportivo ha squalificato per un turno i biancazzurri Fanelli e Villa. Pesante in particolare l'assenza di quest'ultimo che potrebbe essere rimpiazzato da Meloni o Osso Armellino.
Con il CuoioCappiano, dunque, l'unico assente per infortunio dovrebbe essere il centrale di difesa Pepe.

Andrea Sacchini 29/10/2008