Un Lanciano distratto perde 3-2 a Pagani

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1090

PAGANI. Il Lanciano perde 3-2 sul campo della Paganese ed interrompe la serie positiva di risultati. Troppo fragile e distratta la compagine di Di Francesco, che prende tre sberle al cospetto di una Paganese apparsa tutt'altro che trascendentale.
Un rovescio che lascia l'amaro in bocca per l'occasione sprecata anche perché il Lanciano, ai punti, avrebbe sicuramente meritato miglior sorte.
Gravissimi gli errori in fase difensiva di Oshadogan e compagni, che hanno vissuto la classica giornata da incubo.
Dai due volti la prestazione dei centrocampisti rossoneri. Buoni in fase di impostazione del gioco ma male in copertura.
Da contraltare c'è comunque da sottolineare la prova positiva dell'attacco. Finalmente la squadra sembra aver risolto il problema del gol.
Tanti rimpianti per i rossoneri. Pervenuti al momentaneo 1-1 nel primo tempo ed in superiorità numerica per l'ultima mezz'ora dopo l'espulsione di Bacchi.
Avvio di marca Paganese che al quinto è già in vantaggio. Lungo lancio di Capodaglio per l'ottimo Bacchi in area che di destro anticipa tutti.
Passano solo sette minuti ed il Lanciano pareggia. Preciso cross dalla destra di Volpe subentrato all'infortunato Alfageme per la testa di Morante che insacca.
Al 25esimo il nuovo vantaggio dei padroni di casa, che pochi minuti prima avevano sfiorato il 2-1 con Taccola di testa. Sugli sviluppi di un corner la palla perviene a Caracciolo che da fuori area lascia partire un destro che non lascia scampo a Bordeanu.
Fino al 42esimo partita in mano agli ospiti, ma prima Amenta e poi Marante non riescono a superare Pantanelli.
Un minuto dopo terza marcatura della Paganese. Caracciolo dalla lunga distanza centra il sette, mal difeso da Bordeanu nell'occasione.
Nella ripresa subito il Lanciano accorcia le distanze. Corner dalla sinistra sul quale si avventa Oshadogan che di piede realizza.
Al 64esimo l'episodio che poteva cambiare l'inerzia del match. Il rosso di Bacchi nelle fila della Paganese per doppia ammonizione.
Negli ultimi venti minuti, però, la reazione del Lanciano è inspiegabilmente sterile con la Paganese tutta a protezione dell'esiguo vantaggio.
Nel Lanciano il tecnico Di Francesco, squalificato e sostituito in panchina da Marini, si è affidato al collaudato 4-3-2-1: Bordeanu in porta. Vincenti, Daleno, Oshadogan e Bolic in difesa. Cossu, Amenta e Turchi trio di centrocampo. Margarita ed Alfageme a supporto dell'unico terminale offensivo Morante. A partita in corso sono scesi in campo Bognar, Tarquini e Volpe.
La Paganese di mister Capuano ha disputato l'incontro con il seguente undici titolare: Pantanelli, Chiavaro, Bacchi, Caracciolo, De Giosa, Taccola, Esposito, Berardi, Lasagna, Tisci e Capodaglio.
Ha diretto l'incontro Pizzi di Salerno.
Domenica il Lanciano torna al Biondi ed ospita la Ternana, una delle compagini meglio attrezzate della categoria.

PRIMA DIVISIONE GIRONE B. RISULTATI, CLASSIFICA E PROSSIMO TURNO

Arezzo-Foligno 0-0
Crotone-Ternana 3-0
Juve Stabia-Potenza 0-0
Real Marcianise-Foggia 1-0
Paganese-Lanciano 3-2
Perugia-Taranto 3-0
Pescara-Gallipoli 2-1
Pistoiese-Benevento 1-3
Sorrento-Cavese 1-0

Classifica: Arezzo 21; Crotone 18; Gallipoli 17; Foggia 16; Benevento 15; Cavese 14; Perugia 13; Sorrento, Paganese e Pescara 12; Ternana, Marcianise e Taranto 11; Foligno 10; Lanciano 9; Juve Stabia 8; Pistoiese 5; Potenza 4 (-3).

Prossimo turno: Benevento-Marcianise, Foggia-Arezzo, Foligno-Pescara, Gallipoli-Cavese, Juve Stabia-Pistoiese, Lanciano-Ternana, Paganese-Perugia, Potenza-Sorrento, Taranto-Crotone.

Andrea Sacchini 27/10/2008