2°Div/C. Vdg e Val Di Sangro domani cercano la vittoria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

836



VALLE DEL GIOVENCO. Torna in campo domani la Valle Del Giovenco sul campo del Catanzaro. Trasferta difficilissima per gli uomini di Chiappini che sul terreno di una delle favorite per la conquista dei play-off cercano punti pesanti. I biancoverdi vengono da un ottimo periodo di risultati. Tre vittorie ed un pareggio, domenica con la Val Di Sangro, ottenuti nelle ultime quattro uscite.
Lontano dal Dei Marsi la Valle Del Giovenco si è sempre espressa al meglio. Eccezion fatta la parentesi a Cassino di oltre un mese fa. Gioco rapido ed imprevedibile e buona difesa. In aggiunta un attacco dai numeri notevoli. Nove reti in sole quattro trasferte.
Il Catanzaro dal canto suo tra le mura amiche è un avversario piuttosto temibile con all'attivo due successi e due pareggi in quattro incontri. Oltre a ciò i calabresi sono una forza in difesa con solo due reti subite in sette incontri di campionato.
Le premesse dunque per una partita alla pari aperta ad ogni risultato ci sono tutte.
Chiappini darà fiducia al 4-3-1-2 delle ultime uscite. Unico indisponibile è lo squalificato Criaco. Al suo posto è pronto Petitto. Per il resto Bifulco in porta. Miale, Piva, Locatelli e Petitto in difesa. De Angelis, Silvestri e Cruciani a centrocampo. In avanti Di Pasquale a supporto del tandem offensivo Bettini-Arcamone. Non è escluso in mezzo al campo l'utilizzo dal primo minuto di Laboragine.
Nel Catanzaro Nicola Provenza schiererà i suoi secondo i canoni del 4-4-2. Dal primo minuto Sarao in porta, Gambuzza e Colella in difesa, Carbonaro e Minopoli a centrocampo, Balestrieri e Ceccarelli duo d'attacco.
Catanzaro-Valle Del Giovenco verrà arbitrata da Roberto Bagalini di Fermo. Assistenti Salvato e Cannistrà. Fischio di inizio alle ore 14.30 allo stadio Ceravolo di Catanzaro.

VAL DI SANGRO. Partita importante quella di domani per la Val Di Sangro. Al Montemarcone di Atessa, infatti, arriva il Melfi. La compagine lucana è una diretta concorrente dei sangrini per evitare la quintultima piazza.
La Val Di Sangro è reduce da due pareggi consecutivi ed in particolare l'ultimo, nel derby con la Valle Del Giovenco, lascia ben sperare per il futuro.
Il Melfi è reduce da tre sconfitte consecutive. L'ultima domenica in casa 2-0 ad opera del Gela. Normale dunque che il match sarà decisivo per il mister lucano Palumbo.
Buone notizie per il tecnico Perri giungono dall'infermeria. Sono infatti tutti o quasi a disposizione per il match di domani. Rientro importante tra i titolari di Cacciaglia, che dovrebbe riprendere il proprio posto di regista di centrocampo. A lasciargli il posto Ruggiero. Per il resto l'unico dubbio è rappresentato dalla spalla in avanti di Fiorotto. In ballottaggio di sono Memmo e Mainella con il primo attualmente in vantaggio.
In difesa rientra dal turno di squalifica Rogato.
Conferme per il classico 4-4-2 con Ameltonis in porta. Del Grosso, Mangoni, Rogato e Paolacci in difesa. Cherchi, Cacciaglia, Epifani e Perfetti a centrocampo. Tandem offensivo affidato a Fiorotto e Memmo.
Nel Melfi il tecnico Giuseppe Palumbo dovrà rinunciare per infortunio a Gilfone e Fummo e per squalifica a Mitra e Gabrieli. Assenze pesanti che costringeranno l'allenatore dei lucani ad elaborare nuove varianti tattiche. Dovrebbero trovare spazio dal primo minuto Fumai e Bacchiocchi dal primo minuto in difesa. Rizzo e De Angelis a centrocampo con Frasca e Merini duo d'attacco.
L'incontro verrà diretto da Alberto Di Stefano di Alghero. Guardalinee Fontanarossa e Di Vuolo.
Appuntamento per Val Di Sangro-Melfi fissato alle ore 14.30 allo stadio Montemarcone di Atessa.
La Val Di Sangro in settimana ha giocato in Coppa Italia Lega Pro perdendo per 3-0 sul campo del Foggia. Risultato poco indicativo in quanto Perri ha utilizzato un massiccio turnover lasciando a riposo coloro maggiormente impiegati fino ad ora.

Andrea Sacchini 25/10/2008