Taekwondo, il 25 ottobre a Sulmona il Campionato Interregionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1449


SULMONA. Dopo Avezzano nello scorso anno, riparte da Sulmona la settima edizione del campionato interregionale maschile e femminile di Taekwondo, la disciplina di combattimento di origine coreane, (il suo nome in coreano significa: “arte di colpire con il piede), portato all'attenzione del grande pubblico con la medaglia d'argento conquistata dall'Italia nelle Olimpiadi di Pechino con Mauro Sarmento.
L'appuntamento è il 25 ottobre prossimo nel Palazzetto dello Sport di Via XXV Aprile, ristrutturato nel luglio scorso per gli europei giovanili di basket. L'evento è stato presentato sabato in conferenza stampa dall'assessore allo Sport e alla Cultura, Lorenzo Fusco, alla presenza del Presidente del Comitato Regionale Abruzzo della Fita (Federazione Italiana di Taekwondo), Ennio Cotturone, del segretario generale del Coni Abruzzo, Virgilio Rapone, del vice dirigente dell'Ufficio Sport e Grandi Eventi, Giancarlo Colaprete, e della vice campionessa in carica di Teakwondo, Maria Cristina Stornelli, del Centro Taekondo di Celano, uno dei punti di riferimento della zona per la disciplina di combattimento. Sport emergente, il taekwondo è un'arte marziale di origini coreane risalente a duemila anni fa, arrivata in Italia nel 1965, e che conta oggi 300mila praticanti. Tre le categorie in quella che è la prima gara della stagione agonistica: cadetti (12-13 anni), juniores (14-17 anni) e seniores (18-35), in tutto 250 atleti tra maschi e femmine che si batteranno per le cinture rosse e nere. Contando anche gli accompagnatori tecnici, le famiglie e i 20 direttori di gara, si arriverà ad oltre 500 presenze. L'obiettivo è promuovere uno sport, sintesi di concentrazione, velocità ed elasticità, dal contatto fisico mai pericoloso, ma fare soprattutto da volano turistico ed economico alla città, come ha ricordato l'assessore Fusco, vero collaudatore di questo evento, visto che gli atleti, provenienti soprattutto da Campania, Marche, Lazio, e Puglia, con tre squadre dalla Calabria, pernotteranno negli alberghi della città, dove si registra già il tutto esaurito. E naturalmente ci saranno molti abruzzesi, tra i quali anche la medaglia d'argento ai campionati italiani 2007, la sedicenne Maria Cristina Stornelli.
«Questo è uno sport fatto d'intelligenza e tatticismo- ha detto- visto che tutto sta nel giocare con anticipo rispetto alle mosse dell'avversario, e proprio per questo riesce a formare il carattere, dando molta sicurezza di sé e molto equilibrio».
Tra le novità della manifestazione, anche se ancora non confermato, è l'arrivo del direttore tecnico della Nazionale di Taekwondo, il coreano Park Young, reduce dalla medaglia d'argento a Pechino. Venerdì saranno trasportati da Roma ed allestiti nel Palazzetto i tre campi di gara con gli schermi di visualizzazione dei punteggi, e arriveranno anche tutti gli atleti per il controllo documenti e la verifica pesi. Sabato 25, le gare, con i combattimenti che inizieranno dalle nove del mattino.
A.D.G. 21/10/2008 11.07