2°Div/B. Giulianova cerca conferme, il Celano il pronto riscatto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

833



GIULIANOVA. Prosegue la marcia di avvicinamento al prossimo impegno di campionato domenica al Fadini contro il Bellaria. L'entusiasmo del gruppo, ovviamente, è alle stelle dopo il successo ottenuto sul campo della Cisco Roma. La seconda vittoria consecutiva dopo il 2-1 di sette giorni prima in casa col Bassano.
Per il prossimo impegno di campionato il tecnico Bitetto potrà contare su quasi tutti gli effettivi. Mancherà sicuramente il solo D'Aniello, infortunatosi un paio di settimane fa. Il suo posto a centrocampo, ad ogni modo, varrà occupato da Pucello che ha ben fatto fino ad ora. Il giovane classe 1987, riscattato in estate alle buste dall'Ascoli, può essere definito una delle sorprese più gradite di questo scorcio di campionato in casa giuliese.
Altre note positive sono arrivate nelle ultime uscite dal tridente. Promosso a pieni voti sia dal patron Sabatini e sia soprattutto dal tecnico Bitetto. Attacco a tre che fino ad ora ha fatto della rapidità e dell'intesa le proprie armi di maggior valore. È inoltre impegnativo per chiunque affrontare una compagine senza punti di riferimento in avanti. Un po' come la Roma di due stagioni fa, in campo senza alcuna punta di ruolo.
Una caratteristica importante che nel Giulianova non prescinde dagli uomini impiegati. Ultimamente hanno giocato Improta, Lisi e D'Antoni, ma tra le riserve spiccano elementi di indubbie qualità come Cichella o Galabinov. Il loro momento certamente arriverà. Il bulgaro in particolare, unica punta di peso della rosa, potrebbe anche rappresentare una variante importante per il gioco d'attacco qualora le tre punte veloci dovessero incontrare difficoltà impreviste.
Bitetto, dunque, può dormire sogni tranquilli in vista del proseguo del torneo.
Con i risultati che arridono al club abruzzese anche il pubblico sembra essere quasi definitivamente conquistato. Domenica in casa col Bellaria si spera in un afflusso massiccio di sostenitori giallorossi. Anche perché per il tris di vittorie occorre anche il loro sostegno...

CELANO. Proseguono gli allenamenti in casa Celano in vista del prossimo impegno casalingo di domenica contro il Bassano Virtus. Il morale, dopo il rovescio di Carrara, non è dei migliori ma c'è ferma convinzione nella forza di questo gruppo. D'altronde con la Carrarese decisive per la sconfitta sono state alcune dubbie decisioni del direttore di gara. Su tutte la rete del vantaggio di casa apparsa ai più viziata da netto fuorigioco.
Detto ciò per i marsicani è giusto guardare in casa propria e senza alibi ragionare sui motivi più profondi dell'ultimo rovescio in trasferta.
Lontano dal Piccone il Celano trova grandi difficoltà nella fase offensiva. Difficoltà completamente annullate tra le mura amiche dove i biancazzurri hanno realizzato ben cinque reti in due incontri. Il Celano, dunque, è atteso alla prova del pronto riscatto.
Intanto il giudice sportivo ha squalificato per un turno il difensore di fascia Scrozzo del Celano. Multa anche di 2.000 euro alla società in quanto una persona del club biancazzurro non identificata è entrata nello spogliatoio del direttore di gara tra il primo ed il secondo tempo. Lo stesso avrebbe rivolto frasi irriguardose nei confronti dell'arbitro. Nessuna sanzione invece per quanto riguarda il Bassano Virtus.
Nel frattempo è stato ufficializzato il prossimo turno della Coppa Italia Lega Pro. Sorteggio impegnativo e affascinante per il Celano che dovrà vedersela con il Pescara. Appuntamento allo stadio Piccone il prossimo mercoledì 8 ottobre. Il turno eliminatorio è ad eliminazione diretta e quindi non prevede gara di ritorno. In caso di parità verranno disputati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno. Nell'eventualità di ulteriore risultato di pareggio sono previsti i classici calci di rigore. Anche il secondo turno sarà ad eliminazione diretta.
Infine l'esterno d'attacco Maikol Negro è stato convocato nella rappresentativa nazionale Under 20, in campo ieri contro l'Ungheria nella Mitropa Cup.

Andrea Sacchini 02/10/2008