Ternana-Pescara. Bazzani:«Duello con Riganò? Le partite non si vincono da soli»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1643


PESCARA. La partita di domenica contro la Ternana da molti è stata identificata, forse ingenuamente, come il duello Bazzani-Riganò. Due bomber di razza che nel loro passato vantano un numero infinito di reti, ma che entrambi provengono da una stagione negativa tutta da dimenticare. L'ariete pescarese, in B con il Brescia, ha realizzato un solo gol mentre l'ex attaccante di Empoli e Fiorentina ha trascorso la scorsa stagione diviso tra Levante e Siena, realizzando nel complesso 5 reti in 29 incontri.
Una probabile sfida nella sfida appunto quella fra Riganò e Bazzani, ma quest'ultimo non sembra della stessa opinione: «le qualità di Riganò non lo scopro io. È un attaccante dalla grande esperienza ma ogni domenica si incontrano giocatori di grande livello e di qualità. A livello personale garantisco che non ci sarà nessuna sfida personale con Riganò. Non ci sarà mai con nessuno. Le partite non si vincono da soli...».
Del suo inizio in maglia biancazzurra Fabio Bazzani, è più che soddisfatto: «ho iniziato col piede giusto è vero ma il merito è anche dei compagni. Ribadisco nessuno vince le partite da solo. Il mio spirito è quello giusto e l'obbiettivo è quello di fare il meglio possibile».
Una esperienza nuova per l'ex attaccante di Lazio, Sampdoria e Brescia come conferma lo stesso: «ho fatto una scelta ben precisa questa estate e sono contento di portarla avanti. Io ci credo altrimenti non sarei qui. Voglio rimettermi in gioco e per far ciò bisogna pensare alle gare di Lega Pro come se fossero match di serie A».
Dopo la sconfitta all'esordio a Crotone pronto è stato il riscatto domenica con il Foggia. Un successo fortemente voluto dal gruppo: «con il Foggia la risposta della squadra è stata importante. Siamo felici per la prestazione non era facile considerando che i pugliesi sono una diretta concorrente per l'alta classifica. Dovevamo conquistare per forza i tre punti e ci siamo riusciti non senza difficoltà. L'unico difetto, probabilmente, è stato quello di non aver chiuso prima la partita con tantissime occasioni da gol fallite. È andata comunque bene così».
Riguardo le sue condizioni fisiche Fabio Bazzani tranquillizza tutti: «non sono ancora al cento per cento della condizione ma manca davvero poco. Con il Foggia non ero al top della condizione ed ho avuto diversi problemi fisici ma ho stretto i denti. Ora penso a recuperare piene forze per la trasferta di Terni».
Simon-Bazzani è risultato un ottimo tandem offensivo. A confermarlo lo stesso Bazzani: «Simon è davvero bravo e fino ad ora ci siamo integrati molto bene. Per caratteristiche io tendo ad andare incontro al pallone “spizzandolo” di testa. Simon al contrario attacca la profondità. È l'ideale in campi non in perfette condizioni come quello di Vasto. L'obbiettivo è quello di continuare così».
Conclusione del match winner con il Foggia dedicata alla Ternana: «per noi è una grande occasione per dare continuità di risultati dopo la vittoria di domenica. Se il gruppo tutto continua con lo stesso spirito di domenica allora sono sicuro potremo toglierci delle soddisfazioni. Ora affrontiamo la partita con la Ternana come con il Foggia».

NOTIZIARIO

Ripresa degli allenamenti ieri per il Pescara al campo Vestina di Montesilvano. Lavoro a basso regime per coloro che hanno giocato domenica con il Foggia, mentre il resto del gruppo ha svolto normale seduta. Solo lavoro aerobico differenziato per Fabio Bazzani. Oggi è prevista una doppia seduta di allenamento. Mattina in palestra e pomeriggio al Vestina. Sempre al Vestina domani alle 15.00 è stata fissata una gara amichevole con la formazione Berretti allenata da Antonio Cipriani.

Andrea Sacchini 10/09/2008