Lanciano e Giulianova ieri in Coppa Italia Lega Pro pensando al campionato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

908





LANCIANO. Ieri ultimo impegno di Coppa Italia di Serie C per il Lanciano, che al Biondi ha ospitato, vincendo per 3-2, il Barletta. Primo tempo equilibrato sbloccato al 18esimo da una splendida punizione di Margarita.
Nella seconda frazione di gioco pioggia di gol.
Al secondo il raddoppio rossonero su calcio di rigore trasformato da Volpe.
Al settimo Laviano ha accorciato le distanze per il Barletta.
Tris al 16esimo ad opera di Tarquini.
A tempo quasi scaduto il punto del 3-2 finale realizzato ancora una volta da Laviano.
Il pensiero di giocatori e tecnico ovviamente, era rivolto al difficile impegno di domenica sul campo del Benevento.
Nonostante ciò il Lanciano si è ben mosso in campo, confermando di attraversare un periodo positivo. Innanzitutto sembrano quasi del tutto superati i problemi di sterilità offensiva. Qualche preoccupazione invece ha destato la linea difensiva, seppur priva di diversi titolari.
Con questo successo il Lanciano riaccende le speranze di qualificazione al secondo turno in qualità di una delle sei migliori seconde dei gironi. Prima del verdetto, però, bisognerà attendere il recupero di diversi match non disputati. Il Girone N è stato vinto dal Campobasso.
Assenti con il Barletta, per logiche di turnover, la maggior parte dei titolari impiegati nell'ultimo turno di campionato con il Sorrento. Questo facilitato dall'alto livello qualitativo della rosa frentana, arricchita di ulteriori innesti negli ultimi giorni di mercato.
Sono scesi in campo Rosellini, Mazzetto, Vicentini, Erba, El Kamch, Daleno, Margarita, Ronga, Tarquini, Volpe e Mammarella.
Non ha preso parte all'incontro invece l'ex Pescara Luis Alfageme. Presenti sugli spalti circa 600 spettatori.
Tornando al match di domenica a Benevento l'allenatore rossonero conta di poter recuperare, se non entrambi, almeno uno tra Turchi e Bordeanu. Tutti e due elementi di spessore per la categoria.
Per la trasferta in terra campana, magari dal primo minuto, potrebbero già essere impiegati sia il difensore Oshadogan sia la punta Morante.
La campagna abbonamenti, infine, verrà prorogata per tutta la durata di questa settimana.

GIULIANOVA. Ieri penultimo match di Coppa Italia Lega Pro per il Giulianova, che ha fatto visita alla Sangiustese. Sul neutro di Fermo i padroni di casa hanno regolato gli abruzzesi per 3-1. La rete giallorossa è stata realizzata nel corso del primo tempo dalla giovane punta Pirelli. Un risultato tutto sommato giusto per i valori tecnici espressi in campo. Sangiustese maggiormente motivata rispetto l'undici giuliese, con la testa rivolta alla prima di campionato domenica al Fadini con il San Marino.
Bitetto, nel match di ieri, ha fatto largo uso del turnover lasciando a riposo diversi titolari. Sono stati infatti convocati diversi ragazzi del settore giovanile. Della prima squadra sono scesi in campo dall'inizio Ciminà, Croce e D'Aniello, apparso in buona forma già domenica nel prezioso 0-0 ottenuto sul campo della Carrarese. Questi ultimi due, reduci da infortunio, sono stati impiegati con l'obbiettivo di far recuperare loro la miglior condizione nel minor tempo possibile.
I giuliesi devono ancora recuperare la gara interna con la Val Di Sangro, rinviata lo scorso 20 agosto
Per effetto di questa sconfitta il Giulianova abbandona ogni speranza di passaggio del turno come vincente del girone I.
Riguardo il mercato, invece, lo stesso si è chiuso senza significativi colpi in entrata. Anzi nelle ultime ore diversi elementi hanno lasciato la cittadina giuliese. La metà di Paponetti, infatti, è stata ceduta in via definitiva al Crotone, che ora insieme al Pescara possiede l'intero cartellino dell'attaccante. La punta Maiorano, probabilmente per alcuni cavilli contrattuali, ha fatto ritorno a Potenza. Stesso discorso per il difensore De Maria, trasferitosi al Bari.

Andrea Sacchini 04/09/2008