Il campione del Mondo Paolo Bettini ha vinto il Trofeo Matteotti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3434

PESCARA. La 63ª edizione del Trofeo Matteotti porta la firma di Paolo Bettini. Il campione del Mondo ha battuto allo sprint Francesco Reda e Pasquale Muto.
La corsa è stata movimentata dall'inizio; scatti e contrattacchi hanno caratterizzati i primi giri della Classica pescarese organizzata dall'Unione Ciclistica “Fernando Perna”.
La prima azione della corsa è stata caratterizzata da una fuga del pesarese Francesco Canuti, neo professionista, portacolori del team Csf-Group Navigare.
Peraltro, Paolo Bettini, ha avuto problemi alla bici, è stato costretto a cambiarla durante la corsa.
La sua azione (dopo aver accumulato un vantaggio massimo di 4'20” al km 69 di corsa in occasione del quinto giro) termina a sei giri dalla conclusione quando viene ripreso da un drappello di dieci atleti composto da Sestili, Proni, Maisto, Baliani, Cannone, Bertuola, Traficante, Ferrara, Reda. Esaurita l'azione dei dieci attaccanti, al nono giro parte da solitario Alfonso Falzarano (Cinelli Opd) che, causa una foratura, viene raggiunto e superato da Krys, Donati, Pierfelici, Zanasca e Rizzi.
L'azione del quintetto si esaurisce al dodicesimo giro con il gruppo dei migliori che ritorna compatto e ridotto a una trentina di unità.
All'ultimo giro, dei 13 in programma, in testa alla corsa cambia più volte la situazione. Ci prova anche Filippo Simeoni, il campione italiano, il quale tenta di anticipare tutti.
Allo sprint, il campione del Mondo Paolo Bettini ha battuto - nell'ordine - Reda, Muto, Gilioli e Simeoni. Per Bettini è il secondo successo stagionale. Al traguardo sono arrivati 35 corridori.

ORDINE D'ARRIVO. 1) Paolo Bettini (Quick step) copre i 188,5 km, in 4 ore e 45', alla media oraria di 42,841. 2) Francesco Reda (Ngc Medical); 3) Pasquale Muto (Miche); 4) Fabio Gilioli (Amore&Vita); 5) Filippo Simeoni (Ceramica Flaminia); 6) Daniele Callegarin (Centri della Calzatura) a 30”; 7) Massimo Giunti (Miche); 8) Ruslan Pidgornyy (Lpr-Ballan); 9) Francesco Masciarelli (Acqua&Sapone-Caffè Mokambo); 10) Luigi Sestili (Ceramiche Flaminia).
«Sono venuto qui per vincere, la mia condizione sta crescendo, sto bene e punto all'olimpiade – dice Paolo Bettini –. Sono felice per questa vittoria, sapevo della durezza del percorso e soprattutto per me era un test per i prossimi impegni».
Sono partiti 133 corridori, in rappresentanza di 19 squadre. Il via ufficiale è stato dato dal sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, insieme con il consigliere regionale Gianni Melilla.
21/07/2008 10.02