Ripescaggi: ottimismo per Lanciano, Val Di Sangro e Celano. 18 i club esclusi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3502



ROMA. Sono giunte puntuali questo week-end le decisioni della Covisoc sull'ammissione o meno dei club nei prossimi campionati di prima e seconda divisione. Verdetti importanti anche per capire le possibilità di ripescaggio per Lanciano, Celano e Val Di Sangro.
Sono infatti stati ben diciotto i club bocciati dalla Covisoc in prima istanza. Messina e Treviso in serie B. Avellino, Juve Stabia, Lucchese, Manfredonia, Martina, Massese, Pescara, Potenza, Spezia, Venezia e Verona nel campionato di prima divisione. Castelnuovo, Nuorese, Scafatese, Teramo e Torres in seconda divisione.
Alcune di loro hanno una situazione ampiamente risolvibile. È il caso di Pescara, Juve Stabia, Manfredonia, Treviso, Potenza, Venezia, Verona, Nuorese e Scafatese.
Altre attraversano una crisi piuttosto grave e difficilmente riusciranno a mettersi in regola con i parametri previsti dalla Covisoc entro le 19.00 di domani sera. Tra queste figurano Messina, Avellino, Lucchese, Spezia, Sassari Torres, Teramo e Massese.
Martina e Castelnuovo Garfagnana, invece, sono ufficialmente non iscritte ai rispettivi tornei.
In considerazione del fatto che solo le società di A e B potranno accedere al Lodo Petrucci partendo da due categorie inferiori, le possibilità di ripescaggio di Lanciano e Val Di Sangro sono ottime.
I frentani, nell'ipotetica griglia ripescaggio stilata dalla Lega, occuperebbero il quarto o quinto posto.
Buone anche le chance del Celano di partecipare al prossimo campionato di prima divisione. Questo in virtù della finalissima play-off raggiunta nell'ultimo torneo disputato.
Tra le abruzzesi quella con maggiori chance potrebbe essere la Val Di Sangro, ma dal club sangrino nessuno ha voluto sbilanciarsi.
I club non ancora in regola avranno tempo fino a domani sera per presentare ricorso e mettersi in regola con i parametri previsti dalla Covisoc. Il 17 luglio lo stesso organo di controllo dei bilanci delle società “suggerirà” al Consiglio Federale le iscritte e le escluse dal campionato. Il giorno dopo il Consiglio Federale, preso atto delle verifiche della Covisoc, diramerà le promosse e le bocciate.

Andrea Sacchini 14/07/2008