Pescara calcio. È corsa a tre Allegri-Lerda-Somma per la panchina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1749

PESCARA. Tutto fermo in casa Pescara, almeno stando alle apparenze.
Proseguono, infatti, serrati i contatti tra la società ed i papabili alla panchina del Pescara targato 2008/2009.
In corsa ci sarebbero i soliti tre ovvero Somma, Allegri e Lerda, oltre alla non escludibile candidatura dell'oramai ex tecnico del Lanciano Francesco Moriero, gradito alla dirigenza del delfino ma vicinissimo ad un trasferimento in serie B (Salernitana?).
Dei tre in lizza, però, sembrano perdere vertiginosamente quota al momento le chance di Allegri, ad un passo dal rimanere in serie B con il Sassuolo.
Più vicino al contrario Somma, che però dovrà vincere un vero e proprio ballottaggio con Franco Lerda, tornato in auge negli ultimi giorni dopo l'apparente accantonamento di un paio di settimana fa. Con Somma la società ha avuto una lunga chiacchierata ed il tecnico parrebbe ancora restio ad accettare una panchina di C.
I contatti di persona e telefonici tra i Soglia ed i possibili allenatori proseguiranno anche questa settimana.
L'obiettivo della società è quello di annunciare il nuovo tecnico entro lunedì prossimo, al fine di programmare con largo anticipo la prossima stagione che, superfluo dirlo, vedrà il Pescara in prima fila nella lotta per la riconquista della serie B.
Se da una parte i colloqui soprattutto con Lerda e Somma proseguono, ovviamente dall'altra parte il mercato giocatori è tutt'altro che in fermento. Prima di gettarsi con decisione sul mercato estivo infatti, anche se in realtà occorreranno tre o quattro pedine al massimo per completare una rosa già competitiva, è giusto attendere l'ufficializzazione del nuovo allenatore.
Il DS Gentile ad ogni modo ha già individuato i rinforzi ideali per far fare l'ulteriore salto di qualità all'attuale organico. Servono almeno un esterno sinistro qualora non dovesse essere confermato Micco ed una punta di assoluto valore. Attaccanti che potrebbero essere due o addirittura tre qualora Sansovini non verrà acquistato dal Grosseto, che continua il suo personalissimo braccio di ferro con il forte attaccante. Potrebbe inoltre essere acquistato un altro difensore, capace di sostituire all'occorrenza l'attuale quartetto di titolari formato da Giuliano, Vitale, Pomante e Romito. Naturalmente se quest'ultimo non verrà prelevato dal Napoli è pronto un ulteriore colpo in difesa.
Per l'attacco resta calda la pista che porta a Di Gennaro mentre per il ruolo di esterno sinistro si continua a sondare la disponibilità del Gallipoli a cedere Correa, considerato lo scontato assenso del calciatore, che sarebbe ben felice di tornare in Abruzzo dopo la splendida esperienza di qualche stagione fa nelle fila del Lanciano.
Sempre per quanto riguarda i possibili arrivi, trovano conferma le voci riguardo un ritorno in biancazzurro di Zappacosta dopo sei mesi passati in comproprietà a Firenze. Il giovane centrocampista, infatti, non dovrebbe essere riscattato dalla Fiorentina. Sempre per quanto riguarda le comproprietà da definire ci sono con il Palermo le situazioni di Di Matteo e Cani. Solo il primo al momento ha la certezza di essere riscattato dai rosanero. Borghese infine non dovrebbe rimanere in riva all'Adriatico.

PROSEGUE IL SILENZIO STAMPA

La Pescara calcio, attraverso un comunicato stampa diramato nella serata di ieri, conferma la prosecuzione del silenzio stampa iniziato lo scorso 15 maggio per «definire con chiarezza e senza interferenze i programmi che consentiranno alla società di affrontare la prossima stagione sportiva nel miglior modo possibile».
Il comunicato stampa prosegue con il sottolineare l'impegno della società «incessante con l'unico obiettivo di perseguire il bene del Pescara».

Andrea Sacchini 27/05/2008