Trekking, a piedi alla scoperta delle meraviglie d’Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1303

ABRUZZO. Arriveranno da ogni parte d'Italia, per scoprire attraverso tre province le bellezze naturali dell'Abruzzo, ammirando luoghi incontaminati e scenari irripetibili.
Il tutto “armati” solo di scarpe e passione.
Partirà domenica prossima, 25 maggio, da Pineto, la seconda edizione di “Attraverso l'Arcadia”, organizzata dalla sezione di Bologna di Trekking Italia, l'Associazione degli amici del Trekking e della natura. Lungo sentieri e strade sterrate, evitando rigorosamente il traffico e l'asfalto, in otto giorni i partecipanti raggiungeranno la meta finale, fissata a Tagliacozzo.
«Per questo – spiegano gli organizzatori – nello spirito di quanti parteciperanno alla traversata rivivrà simbolicamente il mito dell'Arcadia, la regione dell'antica Grecia, patria ideale di pastori e poeti, regno della naturalezza».
I chilometri che i maratoneti della natura percorreranno sono circa 300, per un dislivello totale di circa 10mila metri, con “Cima Coppi” fissata alla Cima Trento-Trieste, nella catena del Velino, a oltre 2mila e 200 metri di altitudine.
Forma sempre più diffusa di scoperta di luoghi e territori, il trekking potrebbe rivelarsi anche un interessante investimento turistico, soprattutto per gli esercizi “minori”: i partecipanti, infatti, hanno fissato sulla carta geografica una fitta rete di ostelli, agriturismi, bed&breakfast, dove pernottare e mangiare.
Il percorso prenderà il via dalla stazione ferroviaria di Pineto alle 13 di domenica prossima. Il programma prevede otto tappe: da Pineto ad Atri (per complessive 5 ore di marcia); da Atri a Bisenti (8); da Bisenti a Farindola (6); da Farindola a Santo Stefano di Sessanio (7); da Santo Stefano di Sessanio a Fontecchio (7); da Fontecchio a Rovere (8); da Rovere ad Albe (7 ore e 30 minuti); da Albe a Tagliacozzo (6).

21/05/2008 10.00