Deferito Gerardo Soglia. Oggi la sentenza di secondo grado del Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1640



PESCARA. Dopo una settimana circa è arrivato il deferimento anche per il presidente del Pescara Gerardo Soglia per, secondo il comunicato stampa emesso dalla Figc, «giudizi idonei a ledere direttamente o indirettamente la reputazione, il prestigio e la credibilità delle Istituzioni Federali e di organismi operanti all'interno della Figc».
Questo a seguito delle dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa a caldo dal patron biancazzurro subito dopo aver appreso della penalizzazione di due punti ai danni del club.
Tale provvedimento era inevitabile per il contenuto delle parole, a torto o a ragione poco importa, dette dal patron adriatico.
Per responsabilità diretta, in quanto coinvolto il presidente in persona, è stata deferita anche la Pescara calcio.
Il club di via Pertini, è giusto sottolinearlo per fugare ogni dubbio, non rischia per questa vicenda la sottrazione di alcun punto nella graduatoria generale.
Nel frattempo questo pomeriggio la Corte di Giustizia Sportiva si esprimerà sul ricorso presentato dal Pescara circa la penalizzazione di due punti. La sentenza dovrebbe essere resa nota intorno le ore 18.00.
Sono molto alte, però, le possibilità di vedere confermato il meno due in classifica. La stessa impressione l'hanno avuta i fratelli Soglia, che in settimana, hanno confermato la difficoltà riguardo l'accettazione del ricorso presentato dal club.
In sostanza, dunque, la sentenza di secondo grado dovrebbe ricalcare le decisioni della Commissione Disciplinare del primo grado. Il Pescara, comunque, sarà rappresentato a Roma da Francesco Soglia mentre la difesa, come previsto, verrà affidata all'avvocato Eduardo Chiacchio.
Qualche tifoso del Pescara, inoltre, sarà davanti al tribunale.
Nel caso, difficile ma non impossibile, che il ricorso venga accolto, il Pescara tornerebbe prepotentemente in corsa per i play-off, anche in considerazione di un imminente penalizzazione della Lucchese. Nell'eventualità di realizzazione dei fattori poc'anzi citati ed in caso di vittoria con il Lanciano domenica all'Adriatico, per i biancazzurri l'unico rivale per la conquista dei play-off sarebbe il Perugia. Gli umbri giocano in trasferta a Martina Franca.

NOTIZIARIO E BIGLIETTI

Franco Lerda, contrariamente alle previsioni, ha concesso ai giocatori un ulteriore giorno di riposo dopo quello di lunedì. La squadra, dunque, tornerà ad allenarsi questo pomeriggio al campo Vestina di Montesilvano. Alla ripresa saranno da valutare le condizioni del centrocampista Cardinale, uscito malconcio nell'ultima trasferta a Salerno. Per il resto dovrebbero essere tutti disponibili, anche perché il giudice sportivo non ha squalificato nessun giocatore del Pescara. Nel Lanciano, invece, è stato appiedato per un turno Vitale.
Riguardo la formazione è probabile che il tecnico Lerda con il Lanciano, nel caso venisse respinto dalla CAF il ricorso contro i due punti di penalizzazione, rinunci ad utilizzare gli elementi in diffida: Pomante, Giuliano, Dettori, Ferraresi, Olivieri e Vitale. Largo, dunque, ad un robusto turnover.
Nel frattempo la società, per l'ultima partita dell'anno, ha ribassato ulteriormente i biglietti al fine di riempire quanto più possibile l'Adriatico e tributare il giusto plauso a Lerda ed ai ragazzi per il campionato positivo disputato. Interi e ridotti, in ogni settore, costeranno soltanto 2 euro. La Curva Sud invece, riservata agli ospiti, costerà 5 euro.

Andrea Sacchini 30/04/2008