C2/C. Il Celano perde 2-1 ad Andria ma resta in corsa per i Play-off

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

698

ANDRIA. Il Celano esce sconfitto 2-1 dal difficile campo dell'Andria e getta così alle ortiche un'occasione d'oro per ipotecare la partecipazione ai play-off promozione.
L'unica nota positiva della giornata, obiettivamente non è poco, è la sconfitta del Monopoli in casa con la Val Di Sangro, che di fatto permette al Celano di mantenere invariato, ad una giornata dalla fine, un punticino di vantaggio proprio sui pugliesi, da difendere a tutti i costi domenica al Fabio Piccone con la già promossa Benevento.
Tutto sommato buono anche il pareggio della Vigor Lamezia, che di conseguenza non supera in classifica i biancazzurri.
Il maggior rimpianto della gara di oggi (ieri per chi legge, ndr), è stato quello di aver dovuto giocare tutto il secondo tempo e parte del primo in dieci per il rosso a Morgante. Il difensore, infatti, è stato espulso al 38esimo per doppia ammonizione in occasione del rigore del pareggio pugliese.
L'inferiorità numerica, tra l'altro, è giunta proprio nel miglior momento del Celano, vicino al raddoppio in almeno un paio di occasioni nella prima mezzora di gioco.
Celano in vantaggio al 16esimo con De Maiò, che su rigore spiazza il portiere ospite.
Al 38esimo il momentaneo pareggio dell'Andria su penalty concesso per una trattenuta in area di Morgante su Ciullo. Spinelli, freddo, realizza.
Dopo una lunga serie di azioni pericolose di marca pugliese, al 75esimo Catania in mischia sugli sviluppi di un corner dalla sinistra fissa il risultato sul 2-1 finale.
Il tecnico Modica ha scelto il seguente undici titolare: De Felice, Zanon, Bacchi, Giannusa, Morgante, De Maiò, Mignogna, Gadau, Dionisi, Gr.Villa, Negro.
Il Celano, eccezion fatta il successo di domenica con la Scafatese, conferma di attraversare il momento peggiore della sua stagione. Solo cinque punti nelle ultime cinque partite. Questo però non può far scendere in secondo piano lo straordinario campionato disputato fin qui dagli uomini di Modica, che a settembre mai avrebbero immaginato di difendere all'ultima giornata l'attuale piazzamento play-off. Domenica al Piccone arriva il Benevento, per i novanta minuti probabilmente più importanti di tutta la storia degli abruzzesi. Si attende ovviamente il pubblico delle grandi occasioni, per fornire una ulteriore spinta ai biancazzurri. L'avversario principale del Celano, il Monopoli, è impegnato sul difficile campo della Sangiuseppese, compagine alla disperata ricerca di tre punti importanti per evitare l'ultimo posto in classifica. La Vigol Lamezia invece, appaiata a quota 50 insieme agli abruzzesi, ospiterà l'Andria. Sulla carta, gli abruzzesi hanno l'impegno più agevole ed hanno tutte le buone ragioni per ambire al prestigioso traguardo.

Andrea Sacchini 28/04/2008