C2/C. L'immensa Val Di Sangro fa cinquina sul Melfi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1021

ATESSA. Una Val Di Sangro stellare strapazza 5-0 il Melfi e per la prima volta dopo tanti mesi abbandona l'ultimo posto in graduatoria.
Ad allietare ulteriormente la giornata di gloria dei ragazzi di D'Agostino le notizie positive che sono giunte dagli altri campi.
Il pareggio interno della Sangiuseppese con il Pescina, unito alla sconfitta dell'Andria a Noicattaro ed al rovescio esterno della Scafatese a Celano, infatti, hanno permesso ai sangrini di agguantare il penultimo posto a quota 32 punti in compagnia della Sangiuseppese, ad una lunghezza dalle ultime della classe Andria e Scafatese.
Una vera e propria impresa quella della Val Di Sangro, che neppure un mese fa era considerata da molti spacciata.
Le quattro vittorie consecutive in casa però, insieme ai pareggi d'oro in trasferta ottenuti con la Valle Del Giovenco e con la Sangiuseppese, hanno rimesso in carreggiata gli abruzzesi, che ora avranno la concreta possibilità di evitare la retrocessione diretta in serie D.
Tornando al match con i lucani, senza storia fin dai primi minuti di gioco, in tutti i settori la Val Di Sangro ha dimostrato di essere una delle compagini più in forma del raggruppamento.
Una squadra in salute sia in fase difensiva, non si ricordano infatti particolari azioni pericolose del Melfi, sia naturalmente per quanto riguarda l'attacco e non solo per la cinquina realizzata.
In diverse occasioni, infatti, i sangrini sono arrivati ad un passo da ulteriori marcature.
Assoluto protagonista della contesa il bomber Sanguinetti, autore di una tripletta.
Poco da dire, invece, per quanto riguarda il Melfi, virtualmente salvo con sei punti di vantaggio sulla quintultima a due giornate dal termine. I gialloverdi sono venuti in Abruzzo privi di particolari motivazioni, data la consolidata posizione in classifica.
Avvio deciso della Val Di Sangro che mette in ginocchio l'undici ospite già nei primi 10 minuti del primo tempo.
Vantaggio al quarto siglato ad opera di Cacciaglia che trova l'incrocio direttamente su calcio di punizione.
Raddoppio pochi minuti più tardi con un gran destro di Sanguinetti.
Al 40esimo il 3-0 abruzzese. Epifani trova il corridoio giusto per l'inserimento senza palla di Sanguinetti, che prima salta il portiere e poi viene atterrato in area dallo stesso. Il seguente penalty è realizzato impeccabilmente da Galuppi. Nell'occasione viene anche espulso il numero uno ospite.
Nella ripresa la doppietta personale di Sanguinetti che fissa il risultato sul 5-0 finale.
Il successo rotondo sul Melfi, ovviamente, permette di guardare al futuro con rinnovato ottimismo. Domenica la Val Di Sangro è attesa dalla delicata trasferta sul campo del Monopoli, compagine in piena lotta per un piazzamento play-off. Fondamentale sarà non perdere in Puglia, considerato soprattutto il grande numero di squadre, addirittura quattro, racchiuse in un solo punto. Ultimo turno del campionato al Monte Marcone di Atessa con il Catanzaro.

Andrea Sacchini 21/04/2008