C2/C. Pari e patta tra Valle Del Giovenco e Pescina (1-1)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

863

AVEZZANO. Un punto per uno non fa male a nessuno nel derby testa coda abruzzese. Valle Del Giovenco e Val Di Sangro impattano 1-1 in una partita dai ritmi piuttosto bassi. Chiara l'intenzione di entrambe le squadre di non farsi male, anche alla luce dei diversi obiettivi stagionali.
Avvio di gara molto blando, con entrambe le compagini attente a non scoprirsi.
Valle Del Giovenco in vantaggio al 20esimo direttamente su calcio di punizione, magistralmente realizzato da La Voragine che trova con il destro l'incrocio dei pali. Reazione immediata degli ospiti, che vanno vicini al pareggio con Cacciaglia che appena dentro l'area di rigore non sfrutta bene l'errore in uscita del portiere biancoverde Bifulco.
La Val Di Sangro pareggia al 31esimo con Fiorotto, abile a ribadire in rete la corta respinta di Bifulco su conclusione ravvicinata di Bruno.
La ripresa inizia seguendo la stessa cronistoria del primo tempo, con Pescina e Val Di Sangro attente più a non prenderle che a darle.
Al terzo minuto padroni di casa pericolosi con un tiro-cross sul fondo di Perna. Ancora Valle Del Giovenco al 20esimo con una conclusione di Sansone rimpallata da un giocatore sangrino.
A cinque minuti dal termine l'ultima azione del match di marca ospite, con un velleitario colpo di testa di Cacciaglia su traversone dalla destra.
L'uno a uno premia soprattutto il Pescina, che con tre turni di anticipo guadagna la matematica certezza del secondo posto in classifica, il migliore in ottica play-off.
Va un po' peggio per la Val Di Sangro soprattutto alla luce dell'inaspettato successo della Sangiuseppese, che proprio questa settimana aveva cambiato allenatore, corsara sul campo della Scafatese.
Tutto sommato però, in considerazione delle ultime tre partite del torneo delle quali due in casa, un pareggio può anche andar bene ai sangrini, che si giocheranno tutto nelle partite interne di domenica con il Melfi e con il Catanzaro all'ultima giornata. I due match interni sono inframezzati dalla trasferta sull'ostico terreno del Monopoli, quarta forza del girone C di C2.
Prendendo in esame l'ultimo periodo, sicuramente positivo con un ruolino di sei punti nelle ultime undici partite e tre vittorie di fila in casa, è senza dubbio una missione possibile per gli uomini di D'Agostino abbandonare l'ultimo posto. Questo anche alla luce della netta flessione di Scafatese ed Andria, penultime a braccetto in compagnia della Sangiuseppese, tutte distanti soltanto due lunghezze dagli abruzzesi.
La Valle Del Giovenco, invece, continua nel suo momento di affanno. Ieri però è arrivata la matematica certezza del secondo posto, il più prestigioso nella griglia play-off. In queste ultime tre partite Cappellacci dovrà recuperare fisicamente e soprattutto mentalmente molti giocatori. Aver conquistato il secondo posto però, per una realtà piccola come quella del Pescina, rappresenta di per sé un risultato eccezionale comunque vadano i play-off.

Andrea Sacchini 14/04/2008