C2/B. Gioia Giulianova, vincente all'ultimo respiro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

843



GIULIANOVA. Un Giulianova tutto cuore batte 2-1 al Fadini il CuoioCappiano e per la prima volta da inizio stagione esce dalla zona play-out. Prestazione positiva dei ragazzi di Bitetto che, si è visto sul campo, hanno interpretato al meglio la gara più importante della stagione, almeno fino ad ora. Tre punti importantissimi che valgono doppio, proprio perché questo successo permette di raggiungere e superare in classifica i toscani, relegati ora al quintultimo posto.
Finalmente positiva la manovra offensiva dei giuliesi, il vero tallone d'Achille da inizio campionato con soli 20 centri all'attivo, esclusi naturalmente i due gol di ieri.
La coppia Paponetti-Campagnacci davanti, meglio tardi che mai, ha dimostrato di essere un tandem certamente qualitativamente superiore alla media della categoria.
Grande carattere degli uomini di Bitetto, mai domi e capaci di lottare fino all'ultimo alla ricerca del punto del 2-1. Gol della meritatissima vittoria giunto al 91esimo grazie a Bettini, il più lesto a ribadire in rete in mischia sugli sviluppi di un calcio piazzato dal limite.
Il Giulianova, passato in vantaggio al 45esimo con Campagnacci, si era fatto raggiungere dai toscani al 71 con Mosciari, abile a finalizzare una bella azione corale dei compagni.
Vittoria fondamentale che consente ai giuliesi di guardare con maggiore fiducia al futuro, anche se desta qualche preoccupazione il calendario con due gare in trasferta su tre. Si inizia domenica sul proibitivo, almeno sulla carta, campo della capolista Reggiana, imbattuta al Giglio con undici successi e quattro pareggi in quindici partite.
33esima giornata al Fadini contro il Prato ed ultimo turno da “tutto per tutto” sul campo dell'oramai retrocesso Sansovino. Un calendario che, dopo una più attenta analisi, potrebbe invece essere fedele alleato del Giulianova, che solo a Reggio Emilia incontrerà una compagine motivata ancora in lotta per qualcosa di importante.
Stilando una possibile tabella di marcia, sei punti (vittorie auspicabili con Prato e Sansovino ed ipotetico rovescio con la Reggiana, ndr) sarebbero più che sufficienti a garantirsi il lasciapassare per la permanenza diretta in serie C2. A patto che, ovviamente, quattro tra Rovigo, Gubbio, Carrarese, CuoioCappiano, Castelnuovo e Viareggio non facciano più punti dei giallorossi.
La stessa classifica attuale però, va detto, potrebbe essere soggetta a cambiamenti più o meno sostanziali con il “terremoto deferimenti”, questione tutta da definire che potrebbe colpire diverse compagini e da un certo punto di vista falsare parte del campionato.
Deferimenti ed avversari di calendario a parte, il Giulianova di ieri può giocarsela ad armi pari con tutte, anche perché oltre alla solita difesa solida ed affidabile dell'ultimo periodo eccezion fatta la rete subita, come già detto dall'attacco sono giunti segnali importanti.
In casa della corazzata Reggiana, però, occorrerà un Giulianova perfetto e battagliero su tutti i fronti, che non potrà permettersi il minimo margine di errore. Sotto questo punto di vista sarà importante l'opera del tecnico Bitetto, che dovrà preparare insieme ai suoi ragazzi la classica “partita perfetta”.

a.s. 14/04/2008