Basket, Siviglia Teramo in marcia verso la salvezza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

885


Sarà il match del Siviglia Wear Teramo a chiudere il programma dell'ottavo turno di campionato in Serie A: i biancorossi, infatti, saranno impegnati domenica prossima, 2 marzo, al PalaMangano di Scafati, nel primo posticipo della stagione (ore 21), ospiti della Legea, davanti alle telecamere di Sky Sport 2 (quarta occasione dell'anno).
Match di fondamentale importanza: se la compagine aprutina riuscirà ad aggiudicarselo, la pratica salvezza potrà dirsi archiviata.

LEGEA SCAFATI

La formazione campana è stata tra le squadre che ha più cambiato nel corso dell'anno, in fatto di giocatori (ben otto le partenze, Lauwers quella più recente) e coach, visto che dal novembre scorso, è Marco Calvani a guidare dalla panchina la Legea.
Sono arrivati, nel frattempo, i playmaker Darryl Wilson e Frank Williams, il centro polacco Ruben Wolkowysky e, da Varese, la guardia/ala di origini lituane Steponas Babrauskas.
La fantasia di Marcus Hatten, il carisma dell'esperto Joel Salvi, i muscoli e la concretezza sotto le plance del centro Marco Killingsworth e l'atletismo del promettente prospetto italiano Luigi Datome, completano il roster scafatese.
I gialloblù sono penultimi in classifica, ma di fronte al pubblico amico sanno trovare stimoli importanti, come testimoniano le 4 vittorie sinora riportate (contro Scavolini Pesaro, Eldo Napoli, Cimberio Varese e, l'ultima in ordine di tempo, con la Snaidero Udine), a fronte di due successi esterni, di cui uno proprio a Teramo nel girone di andata.

SIVIGLIA WEAR TERAMO

Ripartire con la giusta convinzione dopo la parentesi negativa della gara interna con Cantù: è l'imperativo che ha la truppa biancorossa per riprendere la marcia in Campionato, in uno scontro salvezza di fondamentale importanza.
Nel catino del PalaMangano di Scafati, servirà una prestazione perfetta e agonisticamente valida, per strappare il quarto successo esterno della stagione e mettere una seria ipoteca sulla permanenza nel massimo campionato cestistico nazionale.
Non è stata, tuttavia, una settimana facile per lo staff aprutino, per i problemi che hanno caratterizzato lo stato di salute di Carra, Poeta, Green e Tskitishvili, allenatisi a fasi alterne in questi giorni.
L'opinione del coach del Siviglia Wear Teramo, Massimo Bianchi: "E' uno scontro salvezza. Portando a casa i due punti, ci metteremmo nella condizione di salvezza virtuale, a nove giornate dalla fine, staccando la quasi certezza di confermarci a questi livelli per la prossima stagione. Il campo di Scafati, però, è tra i più caldi d'Italia e il pubblico farà senz'altro sentire il suo apporto.
Noi, vista l'importanza che riveste la gara e per cancellare la brutta prestazione di domenica scorsa, dovremo giocare con grinta, di squadra, muovendo la palla in attacco e mettendo in pratica quelle che sono le nostre regole difensive: questi sono gli ingredienti per elevare la qualità del nostro gioco.
Certamente non arriviamo a questa sfida nelle migliori condizioni fisiche, ma questo non può e non deve costituire un alibi. La gara è troppo importante ed è in queste occasioni che deve venir fuori il carattere che questo gruppo ha già dimostrato di avere. Con questi presupposti abbiamo dimostrato di sapercela giocare con tutti e la stessa cosa vogliamo fare a Scafati".

ULTIM'ORA

Non ci sono indisponibili, al momento, tra le fila campane, mentre in casa Teramo, dopo una settimana non facile dal punto di vista degli indisponibili, restano dubbi sull'utilizzo in campo, soltanto per il georgiano Nikoloz Tskitishvili, alle prese con una distorsione alla caviglia riportata nella giornata di giovedì.

EX E PRECEDENTI

Tre sono state le sfide nella massima serie tra le due compagini: sono i campani a prevalere per due successi ad uno, l'ultimo dei quali conseguito al PalaScapriano nel girone di andata (73-75), grazie ad un canestro sul fil di sirena realizzato da Hector Romero, ora alla Montepaschi.
Leggero vantaggio per i teramani, invece, nella differenza punti (248-243).
In LegaDue (stagione 2002/03) i due club si affrontarono in tre occasioni, tra regular season e successiva fase ad orologio: due furono i successi degli aprutini, a fronte dell'unica vittoria campana.
Con la "fresca" partenza (in data odierna), della guardia italo-belga Dimitri Lauwers – in direzione Bologna, sponda Virtus – non saranno presenti ex sul parquet
01/03/2008 10.36