Calcio a 5. Debutto mondiale dell'Italia. Foglia e Feller suonano la carica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

710


PESCARA. Con Italia-Cipro partono ufficialmente oggi le qualificazioni al campionato del mondo di calcio a 5. L'appuntamento per l'esordio degli azzurri è per questa sera alle ore 20.30 al nuovissimo palasport Giovanni Paolo II.
La concentrazione e la convinzione nei propri mezzi del gruppo italiano sono alte a poche ore dall'esordio.
Fondamentale sarà evitare l'errore di sottovalutare l'avversario che, sulla carta, è di netto inferiore alla nazionale azzurra.
I ciprioti, come ha sottolineato il tecnico italiano Nuccorini, sono molto forti fisicamente e per questo cercheranno da subito di impostare una tattica prettamente difensiva. È importante sbloccare subito il risultato ed affrontare il match con minori patemi d'animo.
Intanto cresce l'attesa del pubblico per questo grande appuntamento internazionale. Difficilmente, infatti, il palasport Giovanni Paolo II non farà registrare il pienone.
Il colpo d'occhio dell'impianto pescarese sarà spettacolare.
Da tutto Abruzzo infatti affluiranno tantissimi tifosi e l'invito è quello di presentarsi al Giovanni Paolo II con congruo anticipo rispetto l'inizio del match, fissato per le 20.30.
L'ingresso è gratuito, ma per tutti coloro impossibilitati ad assistere alla partita dal vivo c'è sempre la diretta su RaiSport Satellite.
Per l'Europa passano al turno successivo le vincenti di ogni girone e le due migliori seconde di tutti i dieci raggruppamenti.
È importante la presenza del pubblico sugli spalti che, in caso di tutto esaurito, “costringerebbe” volentieri la federazione a scegliere nuovamente Pescara come sede per l'eventuale play-off di ritorno, ultima gara prima della fase finale di Brasile 2008.
Ieri, nel frattempo, il commissario tecnico Alessandro Nuccorini ha diramato la lista definitiva dei 14 giocatori che verranno impiegati nelle gare con Cipro, Kazakistan e Andorra:

Portieri: Farina (El Pozo Murcia), Feller (Alter Ego Luparense);
Difensori: Fabiano (Malwee), Nora (Alter Ego Luparense), Corsini (LazioColleferro);
Intermedi: Bertoni (Napoli), Duarte (Marca Tv), Forte (Icobit Montesilvano), Jubanski (Alter Ego Luparense), Assis (Mostoles 2008);
Attaccanti: Foglia (Icobit Montesilvano), Dos Santos (Alter Ego Luparense), Morgado (Icobit Montesilvano), Zanetti (Napoli).

In vista del debutto mondiale, abbiamo ascoltato l'attaccante dell'Icobit Montesilvano Adriano Foglia, uno dei giocatori più ammirati del panorama internazionale: «non vedo l'ora di scendere in campo. È importante fare questa qualificazione. Vogliamo dimostrare sul campo di non essere inferiori a nessuno».
Foglia, che ricordiamo gioca nel Montesilvano, giocherà praticamente in casa. Un fatto che non lo spaventa ma lo carica ancor di più: «non sono affatto teso per questo, anzi... Nel palasport ci saranno tantissimi miei amici e soprattutto numerosi tifosi della nazionale. L'ambiente lo conosco è caldissimo e ci darà una mano importante in questa fase mondiale. Sono pronto a scommettere che il Giovanni Paolo II farà registrare il tutto esaurito».
L'attaccante azzurro naturalizzato brasiliano indica la retta via per battere il Cipro e non fallire il debutto: «dovremo essere concentrati dal primo all'ultimo minuto. Non dobbiamo commettere l'errore di sottovalutare l'avversario, anche se nel panorama internazionale non sono conosciutissimi».
Quattro anni fa in occasione delle qualificazioni mondiali di Taipei 2004, nella gara vinta a Montesilvano contro il Belgio, una sua rete spettacolare ad una manciata di minuti dal termije della contesa spianò la strada ai suoi per il 2-0 finale. Foglia ricorda con piacere quell'episodio: «si me lo ricordo è stato bellissimo. Siamo forti come allora e potremo toglierci delle soddisfazioni in questa competizione».
Per lui che è brasiliano di nascita, il mondiale in Brasile è uno stimolo in più per far bene: «sono venuto qui quando avevo 17 anni. Mi sento italiano e sono felice della scelta che ho fatto. Sarebbe bello vincere queste qualificazioni e giocare la fase finale in Brasile. Lì ho tanti amici e la mia famiglia che mi darebbero sicuramente una spinta in più».

IL PORTIERE ALEXANDRE FELLER

Alexandre Feller è l'elemento con più esperienza all'interno del gruppo. Il suo ruolo è il portiere, probabilmente il più importante nel calcio a 5. Il giocatore della Luparense, con tanta umiltà, da maggiore importanza però al gruppo: «negli ultimi anni le mie buone prestazioni sono frutto anche della fiducia che i miei compagni ed il tecnico mi hanno dato».
Le sensazioni per l'esordio di domani (oggi per chi legge, ndr) sono buone: «è un piacere essere qui, ho sensazioni più che positive. Siamo concentrati e sicuri di poter disputare il torneo al nostro livello che è alto. Abbiamo preparato bene questo esordio ed abbiamo concluso la preparazione. Siamo prontissimi ad affrontare una qualificazione difficile».
L'estremo difensore mette in guardia i suoi in vista dei confronti con Cipro, Kazakistan e Andorra: «non possiamo e non dobbiamo sottovalutare nessuno. Basta sbagliare una partita per mettere tutto in discussione e perdere quanto di buono fatto in precedenza. È sbagliato sottovalutare gli avversari, che dobbiamo rispettare. Conosciamo poco di loro ma dobbiamo in ogni caso tenere alta la concentrazione e non abbassare la guardia per nessun motivo».
L'obbiettivo è Brasile 2008: «vogliamo arrivare alla fase finale in Brasile. Siamo forti e proveremo in tutti i modi a vincere e passare il turno. Pensiamo prima a queste qualificazioni, poi eventualmente ci concentreremo sul mondiale. Brasile e Spagna sono le favorite, ma noi possiamo giocarcela con tutte».
Feller invita il pubblico ad affollare il palasport questa sera alle 20.30: «sarebbe bello giocare in un palasport pieno. Sono sicuro che sarà così. Il pubblico ci darà una grossa mano per superare l'ostacolo Cipro».

Andrea Sacchini 28/02/2008