C2/B. Per Teramo e Giulianova c'è il derby alle porte

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

896

TERAMO. Dopo il “furto” subito nell'ultimo turno a Reggio Emilia (due reti assolutamente valide annullate ai biancorossi ed una mancata espulsione di un avversario, ndr) domenica c'è il derby con il Giulianova, ma a tenere banco in casa Teramo sono anche le vicende societarie.
Pare essere infinita la querelle che vede coinvolti Malavolta e Paolone per rilevare l'intero pacchetto azionario del club.
Nei giorni scorsi Paolone aveva dato una sorta di ultimatum per l'acquisto del Teramo, ossia la giornata di ieri, che puntualmente è passata senza sostanziali novità.
La sensazione è che la conclusione positiva delle trattative sia vicina, ma le stesse con ogni probabilità si protrarranno anche nella prossima settimana.
Riguardo la formazione anti Giulianova, il tecnico Rossi recupera dalla squalifica Voria e Mangoni e sembra orientato a dare fiducia a D'alessandro ed a Momentè come unico terminale offensivo nell'oramai collaudato 4-4-1-1.
Momentè, non a caso, è reduce dall'ottima prova offerta a Reggio Emilia.
Riguardo le tifoserie, prosegue con buoni risultati la prevendita dei biglietti per la sfida con i giuliesi, acquistabili al Bar New York fino a domani sera. Si può acquistare un solo tagliando a persona previa presentazione di un documento di riconoscimento valido.
Nel frattempo è sempre più vicino l'esordio del nuovo stadio teramano. Potrebbe aprire ufficialmente i battenti il 9 marzo per la gara interna con il Cuoiopelli. Di certo c'è che questo tra Teramo e Giulianova sarà l'ultimo derby giocato al vecchio Comunale.

GIULIANOVA. Persiste il problema infortuni per il Giulianova, atteso dopodomani dall'atteso derby con il Teramo al Comunale. Oltre le probabili indisponibilità di Melchiorri, Puddu, Vellucci e Gerbino Polo, in settimana si è bloccato anche Paponetti, uno degli elementi più in forma dei giuliesi.
L'ex attaccante del Pescara, tre gol fino ad ora in maglia giallorossa ma soprattutto tante prestazioni convincenti, si conferma fino ad ora un lusso per questa categoria.
Il suo recupero, possibile con i miglioramenti della giornata di ieri, è fondamentale in vista del difficile derby con il Teramo.
Per l'ennesima volta in questa stagione, dunque, il tecnico Bitetto troverà non poche difficoltà nell'allestimento dell'undici titolare.
L'unica buona notizia viene da Croce, che sarà regolarmente in campo domenica da mediano centrale in luogo dello squalificato Tatomir.
A caricare l'ambiente, ci sono le ultime buone prestazioni del sodalizio del patron Sabatini, reduce da ben sei risultati utili consecutivi. Il Giulianova è riuscito, malgrado i tanti infortuni di elementi cardine della squadra, a trovare una propria fisionomia di gioco, scoprendo inoltre un talento puro come Di Bonaventura, talentuoso centrocampista classe 1990 dal luminoso futuro.
Per i sostenitori giallorossi, infine, sono stati riservati 900 tagliandi di settore ospiti per il derby, acquistabili al Bar Fadini fino a domani sera. L'acquisto dei biglietti è subordinato alla presentazione di un valido documento di identità. Non è possibile ritirare più di un tagliando a persona.

Andrea Sacchini 22/02/2008