Francesco Dettori:«vogliamo risultati importanti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1305

PESCARA. Le vittorie contro Ancona e Taranto hanno rilanciato i sogni play-off di questo Pescara. È mutata in positivo soprattutto la mentalità di questa squadra che, come ha ammesso il tecnico Franco Lerda, ora è più convinta dei propri mezzi. I nuovi acquisti del mercato di gennaio poi, Giuliano e Cardinale in primis, si sono ben inseriti negli schemi di gioco dopo le difficoltà e soprattutto le critiche del primo periodo.
Il 4-5-1, inoltre, si è confermato un modulo affidabile, soprattutto quando si tratta di gestire il risultato. Dopo la partenza di Cani, inoltre, lo stesso sistema di gioco si è confermato con il passare delle giornate il più congeniale alle caratteristiche tecniche della rosa adriatica, dato il momento di poca forma di Virdis ed il cauto inserimento del neo acquisto Falomi.
Il Pescara si è avvicinato con decisione ai play-off e parte del merito è sicuramente da attribuire a Francesco Dettori, che di domenica in domenica sta trovando sempre maggior continuità con il nuovo modulo: «gioco più avanzato rispetto a dove giocavo fino a due mesi nel Potenza. Per me è un nuovo ruolo e mi sto adattando. Con il tempo sono convinto di poter migliorare ulteriormente. È comunque importante il bene della squadra più che il tornaconto personale».
Il centrocampista biancazzurro parla del momento della squadra: «abbiamo ottenuto due vittorie importanti contro due avversarie sicuramente molto forti. Questi sei punti ci hanno allontanato dalle zone basse della classifica, dandoci maggiore tranquillità alla vigilia di due trasferte difficili. Nel gruppo abbiamo grandi motivazioni per far bene e le partite con Ancona e Taranto confermano la crescita costante della squadra. Questa crescita riguarda i vecchi e coloro che sono arrivati a gennaio in questo club».
L'ex regista del Potenza guarda anche al futuro: «vogliamo continuare sulla stessa strada delle buone prestazioni dell'ultimo periodo. Vogliamo dare continuità di risultati giocando ogni partite con la stessa mentalità. La salvezza, ad ogni modo, resta sempre il nostro primo obiettivo».
Proprio riguardo la prossima partita ad Arezzo, Dettori è sicuro della forza di questo Pescara: «l'Arezzo ha giocatori importanti e tecnicamente molto validi. Noi però possiamo giocarcela alla pari con tutte le compagini, anche in trasferta. Quando militavo ancora nel Potenza li ho incontrati ma non mi fecero una grande impressione. Sicuramente abbiamo i mezzi tecnici per far bene ad Arezzo prima e Perugia poi».

CUOGHI SUL PESCARA

Sul sito ufficiale dell'Arezzo il tecnico dei toscani Cuoghi, a lungo indicato come il sostituto di Lerda nel periodo peggiore del biancazzurri, parla del Pescara e della difficile gara alla quale i suoi giocatori sono chiamati: «sarà una gara impegnativa. Il Pescara viene da un ottimo periodo ed ha vinto un paio di partite difficili. La loro forza è soprattutto il reparto offensivo. Hanno fatto molti gol ed hanno attaccanti molto forti».
Sull'ex di turno Falomi, passato a Pescara nel mercato di gennaio, Cuoghi spende parole di elogio: «è una grandissima persona. È un tifoso dell'Arezzo e gli è dispiaciuto tantissimo lasciare i propri compagni, era commosso. Sicuramente ha un futuro luminoso davanti a se».

NOTIZIARIO

Doppia seduta di allenamento per il Pescara. Mattina palestra allo stadio Adriatico e pomeriggio al Vestina di Montesilvano. Tutti a disposizione del tecnico Lerda, che per la trasferta di Arezzo potrà contare sulla rosa al completo eccezion fatta Tommaso Romito, squalificato per una giornata dal giudice sportivo. Al suo posto è ballottaggio a due tra Giuliano e Borghese. Nel primo caso verrebbe inserito Diliso a destra in luogo dell'ex difensore dello Spezia, in alternativa Giuliano rimarrà sulla linea dei terzini con Borghese centrale.

Andrea Sacchini 21/02/2008