Un buon Lanciano perde 2-0 a Gallipoli.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

701



GALLIPOLI. Il Lanciano, per effetto di un gol per tempo, perde 2-0 a Gallipoli e non riesce nell'impresa di centrare l'ottavo risultato utile consecutivo al cospetto di una delle compagini meglio attrezzate della categoria.
La giornata negativa dei frentani è amplificata dai risultati positivi di gran parte delle concorrenti per la salvezza, il reale obiettivo dei rossoneri in vista dell'imminente forte penalizzazione in classifica.
Malgrado il 2-0 finale, il Lanciano ha disputato una buona partita lottando su ogni pallone anche dopo il doppio svantaggio. Dal canto suo il Gallipoli, unica formazione del girone B a giocare insieme al Sorrento sul terreno sintetico, ha sfruttato a pieno il fattore campo confermando per l'ennesima volta di essere quasi imbattibile fra le mura amiche.
Gara bella e veloce per tutti i novanta minuti di gioco, favorita dalla grande scorrevolezza del terreno di gioco in erba sintetica.

Già al nono si registra la prima occasione pericolosa con l'ex di turno Correa che impegna al difficile intervento a terra il portiere rossonero Russo.
Risposta lancianese due minuti più tardi. Lancio in profondità per Bonvissuto anticipato dall'uscita tempestiva dell'estremo difensore di casa Rossi, palla che carambola sui piedi di Alberti la cui conclusione a botta sicura viene respinta quasi sulla linea da Vastola.
Cresce la pressione dei pugliesi fino al minuto 20 quando Ginestra, direttamente su punizione dal vertice sinistro dell'area di rigore, infila la sfera nel “sette” consentendo al Gallipoli di passare in vantaggio.
Il Lanciano, malgrado il momento di grande difficoltà, non si scompone e prova a reagire. Al 37esimo Lauria su azione di contropiede da posizione defilata non inquadra lo specchio della porta.
Ripresa che segue lo stesso canovaccio del primo tempo. Il Gallipoli, forte del maggior tasso tecnico e dal grande vantaggio di essere abituato a giocare su di un campo in sintetico, conduce il gioco mentre il Lanciano, dal canto suo, è molto rapido nelle ripartenze.
Al minuto 58, sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra, il portiere rossonero Russo si esalta sul colpo di testa ravvicinato di Molinari.
La rete del definitivo 2-0 per i padroni di casa arriva al 71esimo, con l'ex di turno Di Gennaro che deposita in rete la corta respinta di Russo su botta da due passi di Ginestra.
Il Lanciano prova a reagire senza fortuna ed il Gallipoli, con successo, amministra il doppio vantaggio fino al novantesimo.
Il Lanciano, modulo 4-2-3-1, si è schierato dal primo minuto con il seguente undici: Russo in porta, Del Prete, Bolic, Pisacane e Vitale in difesa; coppia di mediani centrali Vicedomini-Cruciani; Alberti, Lauria e Giorgetti a supporto dell'unico terminale offensivo Bonvissuto.
Solo panchina per il neo acquisto frentano Delli Carri.
Al di là del risultato i rossoneri possono recriminare per l'infortunio di Bonvissuto, uno degli uomini cardini dello splendido collettivo guidato da Moriero, costretto ad uscire al 17esimo.
Il tecnico lancianese Moriero, infine, smentisce la notizia diffusa nei giorni scorsi secondo la quale lo stesso Moriero si sarebbe dimesso al termine della partita con il Gallipoli. L'ex centrocampista di Inter e Roma, a più riprese ha sottolineato la propria volontà di restare alla guida del Lanciano fino al termine della stagione.

Andrea Sacchini 11/02/2008