I nuovi acquisti del Pescara in coro: «felici di essere in un club ambizioso»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1469

PESCARA. Sono stati presentati ieri mattina, nella sede del main sponsor Humangest, quattro dei nuovi acquisti invernali del Pescara. Segnatamente i difensori Ferdinando Giuliano e Martino Borghese, il centrocampista Antonino Cardinale e l'attaccante Nikola Olivieri.
In rappresentanza del sodalizio di via Mazzarino ha parlato il DG Martino Ferrari, che ha speso parole di elogio per i nuovi arrivati: «Cardinale, Giuliano e Borghese sono alcuni degli ultimi acquisti messi a segno in questa finestra di trasferimento di gennaio. Sono ottimi giocatori ed hanno le caratteristiche ideali per entrare a far parte del nostro progetto futuro».
Parte della piazza si aspettava nomi più altisonanti ed è rimasta un po' delusa dall'operato della società in questo calciomercato, ma Ferrari è di parere opposto: «siamo soddisfatti della campagna acquisti che abbiamo fatto in questo mese di gennaio. Siamo certi di aver rinforzato la squadra. Abbiamo venduto giocatori importanti ma i nuovi arrivati ci aiuteranno a mandare avanti il nostro progetto».
L'obiettivo, malgrado le numerose operazioni sia in entrata sia in uscita, resta sempre quello della salvezza: «non è cambiato nulla. È vero che siamo più competitivi ma il nostro primo obiettivo questa stagione è quello di mantenere la categoria. Se nel corso dell'anno dovessimo avvicinarci ai play-off sicuramente, come ho già detto altre volte, ci proveremo».
Il DG biancazzurro interviene anche sulla cessione dei giovani L. Di Matteo e Cani, approdati in serie A al Palermo: «la cessione dei due giocatori ci ha permesso di tornare sul mercato per piazzare ulteriori colpi importanti. La rosa adesso è sicuramente più competitiva con le ultime operazioni di mercato messe a segno».
Il centrocampista Antonino Cardinale già si allena con i nuovi compagni da una settimana. Positive sono state le prime impressioni sul gruppo: «c'è tanto entusiasmo e si lavora bene. Il gruppo è ottimo e affiatato e lavoriamo con tranquillità. Sono felice di essere approdato in una società ambiziosa dalla grande storia. Pescara è sicuramente una piazza importante. Le premesse per far bene in questo finale di torneo ci sono tutte. La società ha fatto degli sforzi importanti e vogliamo ripagarla sul campo».
Ferdinando Giuliano invece, altro neo acquisto, è felice della soluzione Pescara: «ho tanto entusiasmo non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura con questo club. Mi hanno detto che c'era la possibilità di approdare al Pescara e ho fatto di tutto per essere qui. Non mi è interessato scendere di categoria, dalla serie B alla C1. Sono già stato in Abruzzo (nella Pro Vasto, ndr) e qui mi trovo bene. Ci sono tutte le condizioni per far bene».
Il compagno di reparto Martino Borghese, difensore centrale, è sulla stessa lunghezza d'onda dei nuovi compagni di squadra: «il progetto è importante e la piazza è ambiziosa. Sono giovane e sono felicissimo di essere qui. Il gruppo è pieno di giocatori validi ed io non posso far altro che imparare da loro. Farò di tutto per raggiungere gli obiettivi in quanto spero di restare il più a lungo possibile nel Pescara».

NOTIZIARIO

Consueta seduta pomeridiana in preparazione della gara con la Juve Stabia per i biancazzurri al campo Vestina di Montesilvano. Ha lavorato a parte Fortunato, ancora alle prese con l'infortunio allo zigomo che lo terrà fuori per il match di domani all'Adriatico. Agli ordini del tecnico Franco Lerda anche i neo acquisti Borghese, Falomi e Olivieri, che hanno sostenuto il primo allenamento in biancazzurro. Questi comunque non saranno impiegabili con la Juve Stabia.
Hanno salutato i compagni invece L. Di Matteo e Cani, che approdano in serie A al Palermo. Questa mattina è previsto l'allenamento di rifinitura con conseguente diramazione dei convocati per domani.

Andrea Sacchini 02/02/2008