Sabato, inizio con botto per la Pallanuoto: ed è subito derby

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6998

PESCARA Sabato pomeriggio (ore 17) prenderà il via il campionato di pallanuoto di serie B, che quest'anno vedrà al via ben due squadre pescaresi in rappresentanza della regione Abruzzo: la neo-retrocessa Water Polis e la neo-promossa Polisportiva Bustino.
Lo scherzo del destino ha voluto che il calendario mettesse di fronte le due realtà cittadine di Pescara proprio alla prima giornata, all'esordio.
Così sabato alle Naiadi ci sarà di sicuro uno spettacolo emozionante, perché i derby sono capaci di proporre sempre qualcosa che va al di là del mero fatto sportivo.
Nel pre-campionato, la Water Polis ha dimostrato di avere le carte in regola per tornare subito in A, ma nello sport i pronostici vanno sempre confermati sul campo, anzi, in piscina.
La squadra e la dirigenza della Polisportiva Bustino è stata presentata agli organi di informazione in pieno centro a Pescara, per l'esattezza al Bar Briciola di via Piave.
Grande entusiasmo per questa piccola società reduce da due promozioni consecutive, ma anche la consapevolezza che per il 2008 l'unico obiettivo possibile è la salvezza.
L'allenatore (e fondatore della Bustino) Riccardo Fustinoni ha illustrato la composizione dell'organico, formato da molti atleti che hanno ottenuto la vittoria nello scorso torneo di C, ma anche da elementi arrivati direttamente dalla A2, vale a dire il portiere Roberto Di Meco e i giocatori Francesco Barbuscia, Tommaso Cianfrone (infortunato a una mano, salterà le prime gare) e Mattia Di Giovanni.
Senza dimenticare i vari D'Amario, Nerone, Di Pietro, Bellaspica, Nisi e via discorrendo.
Il capitano della Bustino è l'esperto Luke Morini, che ha dichiarato: «Sì, puntiamo a salvarci, anche perché il campionato di serie B è davvero ostico e non sarebbe logico fare voli pindarici. Credo che le nostre dirette avversarie saranno realtà tipo Bari o Tolentino».
E il derby, chi lo vincerà?
Ecco Mattia Di Giovanni: «I favoriti sono sicuramente i nostri cugini della Water Polis, ma non si può mai dire. Giocheremo al massimo delle nostre forze, sperando di fare uno scherzetto ai più quotati avversari».
Presenza importante al vernissage della squadra, nientemeno che il mito della pallanuoto mondiale Manuel Estiarte, lo spagnolo ormai di stanza a Pescara, città in cui ha vinto tutto.
Il pensiero del Maradona della pallanuoto: «Non conosco molto la serie B, però sono felice che a Pescara ci sia una realtà giovane e vogliosa come la Bustino. Spero che gli spalti delle Naiadi siano gremiti in occasione del derby di sabato, e non solo. Io sono qui in veste di amico, ma è chiaro che seguo sempre la pallanuoto con tanto affetto».
C'era anche il presidente regionale dell'Uisp Alberto Carulli, che ha voluto toccare temi scottanti: «Costi altissimi e spazi ridotti, speriamo che presto si risolva la situazione relativa alle Naiadi, che di fatto rende molto difficile la vita delle società sportive all'interno della piscina pescarese».

25/01/2008 11.19