C2/B. Per Teramo e Giulianova è il momento del mercato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1247

TERAMO. Proseguono le trattative per l'acquisto del Teramo da parte dei fratelli Paolone e apparentemente siamo arrivati alla stretta finale. Entro questa settimana, a meno di sorprese, Romano Malavolta lascerà il timone del diavolo. L'oramai nuova proprietà ha espresso a chiare lettere la volontà di chiudere in tempi brevi per potersi dedicare al mercato di gennaio.
Il DS teramano Alessandro Cesaroni, in attesa della definizione del futuro della società, è al lavoro per sfoltire l'attuale rosa. Ceduto ufficialmente l'esterno Azor al Castelnuovo, si lavora alla questione Margarita. Il centrocampista, sicuramente il prezzo pregiato della rosa biancorossa, non ha nessuna intenzione di rinnovare il suo contratto con il Teramo, in scadenza questo giugno. Scontata dunque la sua cessione. In lizza, al momento, ci sarebbero diversi sodalizi di serie C1 e probabilmente qualche club di B.
Nel frattempo il centrocampista sloveno Pokleka, solo due presenze quest'anno, è ad un passo dal rientro in patria.
Conclusa qualche altra operazione in uscita, sarà la volta dei rinforzi. Probabile l'ingaggio di un paio di difensori, di un centrocampista e di una punta anche se c'è stretto riserbo sui possibili nomi.

GIULIANOVA. Il Giulianova, come previsto, è una delle compagini più attive nel mercato di riparazione. Nei giorni scorsi è arrivato Luca Paponetti in comproprietà dal Pescara. Un ottimo colpo se si considerano le qualità tecniche ma soprattutto fisiche della punta ventitreenne.
Malgrado l'acquisto della torre pescarese, è comunque atteso un altro rinforzo per il reparto offensivo. Appare però al momento molto difficile arrivare a Scandurra, cercato con insistenza da Sangiovannese e Massese.
Dal sodalizio adriatico arriva inoltre, in questo caso in prestito secco fino a giugno, l'esterno Ivan Vellucci. La giovane promessa del florido vivaio biancazzurro, undici presenze in serie B con il Pescara e sette in C1 con il Lanciano nel campionato 2006/2007, in questa stagione non è stato praticamente mai utilizzato da Lerda. Vellucci, capace di giocare come quarto di centrocampo nel 4-4-2 classico o come attaccante esterno in uno più spregiudicato 4-3-3, consentirà al tecnico Bitetto di adottare diverse soluzioni offensive.
Resta calda la pista che porta a Luca Minopoli della Cisco Roma. Il regista di centrocampo è considerato dall'entourage giuliese il rinforzo ideale per far fare il salto di qualità all'undici di Bitetto.
In alternativa all'ex Pescara, nelle ultime ore si era fatto il nome di Daniele Bordacconi, classe 1978, centrocampista in forza all'Olbia. La trattativa, ad ogni modo, è ben lontana dalla positiva conclusione. Maggiori le probabilità che il giocatore arrivi in Abruzzo a giugno.
Molto vicino invece Davide Ruscitti, mai utilizzato fino ad ora nel Cuneo, che farebbe carte false pur di ritornare in Abruzzo. Il giocatore, classe 1975, porterebbe in dote quantità ed esperienza importante nel reparto nevralgico.
Per quanto riguarda il mercato in uscita appare alquanto vicina la cessione di Christian Ranalli, conteso da Ternana e Perugia. L'attaccante giallorosso è stato dato vicino alla Sambenedettese nelle scorse settimane ma l'acquisto di Alfageme da parte degli stessi marchigiani, potrebbe far cambiare le carte in tavola. Al giocatore, che ultimamente non si esprime ai buoni livelli di inizio stagione, sono interessati diversi sodalizi di serie C. Ranalli potrebbe ad ogni modo restare fino a giugno se non dovessero arrivare offerte adeguate.
Con le valigie in mano anche chi, fino ad ora, ha giocato poco come Di Bonaventura e Melchiorri.
Nei giorni scorsi, infine, è stata comunicata la data ufficiale del recupero della gara Giulianova-Viareggio, non disputata causa neve lo scorso 16 di gennaio. Il match avrà inizio alle ore 14.30.

Andrea Sacchini 08/01/2008