Simone Vitale: «a Lanciano per dare continuità di risultati e gioco»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1152





PESCARA. È una delle sorprese più liete del campionato del Pescara.
Simone Vitale, dopo un inizio difficile, è andato in continuo crescendo fino ad inanellare una serie di prestazioni positive, ultima quella di domenica nella quale il giovane terzino sinistro biancazzurro ha realizzato, direttamente su punizione, il suo primo gol in serie C1.
Prodotto del florido vivaio biancazzurro, Vitale, prima di tornare alla base, ha vissuto due stagioni positive nella Pro Vasto in C2.
Proprio il presidente vastese Crisci, lo scorso anno, lo ha esaltato come uno dei giovani più promettenti d'Abruzzo.
Molto bravo in fase difensiva, il terzino classe 1986 è decisamente abile anche nell'appoggiare l'azione offensiva, facilitato da una buona tecnica di base e da una sensibilità del piede mancino decisamente sopra la media.
Del suo passato, Vitale ricorda con piacere l'esperienza al club vastese, grazie al quale è maturato sotto molti aspetti: «i due anni passati in C2 mi hanno fatto crescere tantissimo. Sono maturato dal punto di vista mentale ed anche tecnico. Mi alleno meglio ogni settimana che passa. Ringrazio la gavetta nelle serie inferiori. Grazie ad essa infatti ho acquisito esperienza».
Dopo un tuffo nel passato, si passa al presente con la grande gioia del difensore biancazzurro dopo il gol di domenica contro la Salernitana.
«E' stata una giornata bellissima, da ricordare sotto tutti gli aspetti. Era da quando sono qui a Pescara dalle giovanili che sognavo di realizzare una rete sotto la Curva Nord. Dopo il tiro non ho pensato a nulla, ho visto soltanto la palla infilarsi in rete e per la gioia non ho capito più nulla. È stata una emozione unica sportivamente parlando».
Per Vitale una prestazione da incorniciare.
Unico neo l'autogol che, fortunatamente, non ha inciso sui tre punti finali conquistati dalla squadra: «sono dispiaciuto per l'autorete. Fino ad allora era andato tutto quasi alla perfezione. Ho visto il cross partire dalla sinistra ed il mio compagno Romito che non è riuscito a liberare la sfera. Mi sono ritrovato il pallone tra i piedi ed è nata questa deviazione sfortunata».
La prossimo turno di campionato vede il Pescara impegnato a Lanciano, nell'unico derby abruzzese del girone B di C1.
Vitale mette in guardia i suoi dai pericoli del Biondi: «a Lanciano sarà durissima. Nelle precedenti partite al Biondi, i frentani hanno sempre dimostrato di essere un osso duro. Sono molto veloci in attacco e sono bravissimi nelle ripartenze. Il Lanciano è bravissimo a ribaltare l'azione da difensiva ad offensiva, attuando dei contropiedi pericolosi».
Il difensore biancazzurro è fiducioso: «noi vogliamo dare continuità ai tre punti ed alla bella prestazione con la Salernitana. Il nostro obiettivo è quello di vincere anche domenica. Abbiamo iniziato la settimana con lo stesso spirito che ha contraddistinto l'ultima, pertanto sono fiducioso. Da parte nostra l'impegno non mancherà mai».

NOTIZIARIO

Continua a buon ritmo la prevendita dei tagliandi del settore ospiti dello stadio Biondi di Lanciano. Data la vicinanza della cittadina frentana, è previsto un folto numero di sostenitori pescaresi al seguito. Molti di loro, visto che i biglietti non sono nominali, assisteranno alla gara anche da altri settori. Il match è molto attesa anche dalla tifoseria rossonera.
Nel frattempo ieri la prima squadra del Pescara, allo stadio Adriatico, ha svolto la consueta doppia seduta del mercoledì. Unico assente Vicentini, non ancora ristabilitosi dall'infortunio che lo ha costretto a saltare la gara con la Salernitana. In gruppo anche Indiveri. Il portiere è tornato ad allenarsi dopo il martedì di permesso. Oggi partitella in famiglia allo stadio comunale di Ortona.

Andrea Sacchini 06/12/2007