Basket. Il Teramo riceve la Snaidero Udine: meglio vincere

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

924



TERAMO. Dodicesimo turno di Campionato per la Serie A TIM, un terzo di stagione ormai alle spalle.
Il Siviglia Wear Teramo, chiamato all'immediato riscatto, affronta domenica 2 dicembre (PalaScapriano, ore 18,15) la Snaidero Udine dei tanti ex, con l'obiettivo primario di conquistare due punti di fondamentale importanza, soprattutto alla vigilia di un calendario decisamente impegnativo e che nasconde parecchie insidie.

SNAIDERO UDINE
La formazione guidata dall'ex coach biancorosso Cesare Pancotto occupa, con il sesto posto attuale, la stessa posizione in classifica dei teramani, nonostante le due sconfitte consecutive maturate, frutto di un cammino comunque positivo, che ha fatto registrare anche due successi esterni, in parquet difficili come Rieti e Varese.
Team che fa dell'esperienza la sua forza peculiare, tra le migliori difese dell'intera Serie A, può vantare giocatori dotati di classe cristallina, quali Jerome Allen e Mike Penberthy (insieme anche a Napoli qualche anno fa), senza dimenticare l'atletismo del capitano Christian di Giuliomaria, la presenza sotto le plance di Brooks Sales, la pericolosità del teutonico Sven Schultze anche fuori dall'arco e l'eclettismo di Nate Green.
Gli arancioni possono anche vantare, nella graduatoria di rendimento, il secondo posto nella stoppate (media che sfiora le tre a partita) ed il quarto negli assist (quasi 13 per singolo match) e non nascondono ambizioni di play-off per questa stagione.

SIVIGLIA WEAR TERAMO
Tornare al successo rappresenta l'obiettivo primario dei biancorossi che, di fronte al caloroso pubblico di casa, non possono permettersi passi falsi, per riprendere il cammino e rimanere nelle zone importanti della classifica generale, conservando altresì un buon distacco sulla zona rossa.
Proprio il PalaScapriano costituisce un prezioso alleato dei teramani, di cui Lulli e soci hanno quasi sempre beneficiato in questo avvio di stagione, costellato da ben quattro successi sulle cinque gare casalinghe disputate.
Il match contro i friulani nasconde diverse insidie, che dovranno, però, essere dissipate da una grande prova di squadra, gagliarda, con la grinta giusta per regalare un sorriso a tutto l'ambiente.
L'opinione del coach del Siviglia Wear Teramo, Massimo Bianchi: «E' una partita difficile, ma che noi dobbiamo assolutamente portare a casa, per muovere la classifica.
«Giochiamo», ha detto, «tra le mura amiche e questo elemento deve costituire la nostra arma in più: dovremo metterci intensità, aggressività mentale e fisica, disponibilità a fare uno sforzo per aiutare un compagno, giocando insieme, per quaranta minuti. Udine è un team equilibrato, che possiede talento e fisicità sia nei giocatori perimetrali, che nei quattro giocatori interni.
È un complesso che unisce talento e esperienza e che ha saputo già farsi apprezzare lontano dal PalaCarnera. È chiaramente una gara ostica, ma per una squadra come la nostra, che ha come obiettivo primario il raggiungimento della salvezza, le partite in casa nascondono una forte rilevanza e non possiamo permetterci il lusso di lasciare punti per strada».
Tutti a disposizione in casa biancorossa, mentre tra le fila friulane, l'eventuale utilizzo del forte playmaker Jerome Allen, verrà deciso solo qualche istante prima dell'inizio della sfida

EX E PRECEDENTI
Le due compagini si affrontano per la nona volta nella loro storia: il bilancio è in perfetta parità, con quattro successi per parte (tre in casa), l'ultimo, in ordine di tempo, conquistato dai biancorossi lo scorso aprile di fronte al proprio pubblico, con ben cinque atleti che finirono in doppia cifra e il più ampio margine segnalato (91-75).
La differenza punti, invece, arride agli aprutini che vantano un più sette nei confronti dei friulani (714 contro 707).
Ben tre, invece, gli ex presenti sul parquet, tutti di sponda udinese: i coaches Cesare Pancotto e Stefano Comuzzo ed il centro statunitense Brooks Sales (tutti e tre a Teramo nella stagione 2004/05).

I FISCHIETTI
Per l'incontro Siviglia Wear Teramo – Snaidero Udine, sono stati designati gli arbitri:
- Fabio FACCHINI di Massalombarda (RA);
- Alessandro MARTOLINI di Roma;
- Dino MASTRANTONI di Cisterna di Latina
L'apertura del botteghino è fissata per le ore 16:30, mentre l'ingresso al Palasport sarà consentito a partire dalle ore 17:15, salvo diversa disposizione delle forze dell'ordine.

30/11/2007 14.05