Il Teramo Basket con le unghie a Capo D’Orlando

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1276



TERAMO. Il Campionato di Serie A TIM giunge alla nona giornata e, per il Siviglia Wear Teramo, è in arrivo la quinta trasferta stagionale, in programma domenica 11 novembre (nel canonico orario delle 18,15), al PalaFantozzi, contro la Pierrel Capo d'Orlando.
Siculi e aprutini provengono da una giornata sfortunata, in cui hanno lasciato i due punti agli avversari: anche per questo motivo, entrambe proveranno a reagire con ardore e volontà, per tornare alla vittoria.

PIERREL CAPO D'ORLANDO

La formazione del Presidente Roberto Sindoni ha otto punti in graduatoria, con un bilancio in perfetta parità (4 vittorie ed altrettante sconfitte conseguite sinora). Anche di fronte al pubblico amico, il gruppo guidato da Romeo Sacchetti ha il 50% di successi, avendo perso le prime due gare interne della stagione con Virtus Bologna e Tisettanta Cantù.
Squadra ben attrezzata, quella Orlandina, che non nasconde velleità di alta classifica, come testimoniato dai brillanti dati di inizio campionato: Pozzecco e compagni sono terzi nei punti complessivi e sono pericolosi sia dall'arco (con quasi il 42% da tre) che sotto le plance (terza nei rimbalzi, con Charles Wallace e Adam Wojcik, elementi da tenere in particolare considerazione), mentre il tiratore statunitense Drake Diener è la più lieta sorpresa della stagione tra i biancoblù, essendo nelle primissime posizioni sia nella classifica cannonieri, che nella valutazione, con il primo posto assoluto nei liberi (40/42 sinora, con oltre il 95%!)

SIVIGLIA WEAR TERAMO

Dopo la sconfitta interna di domenica scorsa al fotofinish, per opera dei campani della Legea, torna in campo il team biancorosso, voglioso di conseguire in Sicilia un risultato positivo.
Il bottino di Carra e soci versione “on the road” è più che soddisfacente, con due vittorie, entrambe conquistate in terra lombarda, e due sconfitte, ma a preoccupare lo staff tecnico teramano è, soprattutto, l'impossibilità di effettuare anche una sola settimana di allenamento a ranghi completi, visti i continui contrattempi muscolari che hanno caratterizzato sinora la stagione biancorossa.
Serviranno grinta, cuore e quella rabbia agonistica che forse è mancata con Scafati, unita ad un grande spirito di gruppo, per uscire indenni da uno dei parquet più difficili dell'intera Serie A
La tranquillità derivante da una buona posizione di classifica, potrà fare il resto.
Il pensiero espresso dall'head coach del Siviglia Wear Teramo Massimo Bianchi.
«Andiamo a giocare una partita su un campo molto difficile», dice,«contro una squadra che sta facendo davvero bene e che in casa tira con ottime percentuali dal campo, soprattutto da tre punti. La Pierrel è un team che cerca di correre sempre e noi dovremo essere bravi nel decidere il ritmo da dare all'incontro. Non è un momento in cui stiamo benissimo perché abbiamo degli acciacchi. In proposito c'è un forte dubbio legato alla presenza di Poeta, ma questo non deve farci affrontare la trasferta privi della giusta cattiveria agonistica e determinazione, perché noi dobbiamo comunque andare in campo sempre con la voglia di prendere i due punti, anche per riscattare il passo falso di domenica scorsa. E, per far questo, dovremo giocare una partita molto attenta, cercando di eliminare il più possibile gli errori, partendo da una prestazione difensiva, individuale e di squadra, importante. Le nostre caratteristiche non le dovremo snaturare, ma dovremo essere bravi a decidere noi quando accelerare e quando giocare una pallacanestro più ragionata».
In casa biancorossa infermeria piena e scelte rimandate a pochi istanti prima dell'ingresso della squadra in campo, con diversi dubbi da sciogliere per coach Bianchi, mentre tra le fila orlandine, un solo, sicuro assente: si tratta della guardia irlandese Colin Falls.

EX E PRECEDENTI

Perfetta parità nei precedenti tra le due compagini nella massima serie, con due successi per parte, ma con 1 canestro di differenza a favore di Teramo nella differenza punti (347 a 345 per gli aprutini). L'anno scorso fu Capo d'Orlando ad imporsi in entrambi gli scontri diretti. L'ultimo successo biancorosso risale alla stagione 2005/06, quando l'allora Navigo.it si impose nel maggio '06 anche in terra sicula, con ben 32 punti siglati da Delonte Holland.
Non ci sono ex nei roster delle due squadre

I FISCHIETTI

Per l'incontro Pierrel Capo d'Orlando - Siviglia Wear Teramo, sono stati designati gli arbitri:
- Luciano TOLA di Viterbo;
- Marcello REATTO di Feltre (BL);
- Alessandro MARTOLINI di Roma.

10/11/2007 14.31