Pallavolo. Una brutta Framasil capitola a Castellana

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1355



CASTELLANA. La Framasil torna a mani vuote dalla trasferta in Puglia. Al Pala 167 di Castellana i gialloblu, poco incisivi in attacco per lunghi tratti, devono arrendersi alla grande giornata di Joel.
Il brasiliano è l'autentico mattatore della serata con i suoi colpi, ben servito da un Paolucci versione super. Fracascia le tenta tutte nel corso della gara, ruotando uomini e ruoli ma non riesce a capovolgere l'inerzia della partita.
Formazioni iniziali. Nessuna novità rispetto a sette giorni fa per entrambe le squadra. La Framasil ini-zia con Fabroni in regia, Bjelica opposto, Russo e Sborgia al centro, Diogo e Kamphuis schiacciato-ri/ricevitori con Cacchiarelli libero. Castiglia risponde con Paolucci alzatore, Joel opposto, Barbone e Sabo centrali con Libraro e Pascual in posto quattro. Viva è il libero.
La cronaca.
Nel primo set cominciano bene gli ospiti con un servizio molto preciso che procura ben due ace prima della sosta sul 6-8. Libraro spara fuori il pallone (6-9) ma con l'arrivo di Paolucci alla battuta la musica cambia completamente.
La Framasil incassa un parziale di 6-0 che viene spezzato solo dalla veloce di Sborgia (12-10). Si pro-segue punto a punto sino al secondo time out tecnico (16-15), ma dalla linea dei nove metri la Mater trova nuovamente il modo di piazzare il break. Libraro firma un ace, i gialloblu non riescono a metter giù il pallone sugli attacchi successivi e con un errore di Kamphuis si cambia campo sul 25-21.
Fracascia inserisce allora il capitano Mancini per lo schiacciatore olandese, suggerendo a Fabroni di spingere maggiormente il gioco sui centrali. Russo e Sborgia si fanno trovare presenti all'appello del-l'alzatore e le due squadre marciano a braccetto fino al 12-11.
Mancini sigla due punti consecutivi, poi è Joel a mandare le formazioni dai due allenatori per il 16-14. Diogo mette giù il 17-16, poi troppi errori di misura degli schiacciatori consentono la fuga in avanti dei padroni di casa. Mancini ricarica i suoi compagni e guida la rimonta. si arriva al 23-23 con un muro di Fabroni, l'ex dell'incontro, poi Diogo fa il 24-24. Joel regala il set point alla Mater che viene realizzato con un muro dell'ottimo Barbone, 26-24.
Nel terzo parziale Pineto non indovina l'approccio iniziale e per Castellana è agevole scappare avanti sino all'11-5.
Fracascia inserisce Daldello per Fabroni in regia, quindi Lampariello per Diogo. L'italo brasiliano si fa vedere subito con un attacco ed un muro su Joel (12-8) poi dopo un black out degli ospiti (16-9) è un doppio muro (Russo prima e Bjelica poi) a svegliare la Framasil. Kamphuis entra per Bjelica, quindi Mancini e Lampariello tentano di colmare il divario aiutando la squadra a risalire sino al 24-23, annul-lando 4 match point. Al quinto tentativo però la Mater ottiene il successo per 25-23.
I tre punti vanno ai padroni di casa e per Pineto urge subito voltare pagina e pensare da domani al pros-simo difficile match interno contro Vibo Valentia.

Materdomini Volley.it Castellana Grotte - Framasil Cucine Pineto 3-0 (25-21, 26-24, 25-23)
Durate set: 23', 29', 27'.
Materdomini Volley.it Castellana Grotte: Pascual 1, Paolucci 3, Burbello , Barbone 10, Muccio , Libra-ro 10, Sabo 6, Mazzarelli ne, Cuda , Schifone ne, Joel 21, Viva(L). All. Castiglia
Framasil Cucine Pineto: Fabroni 4, Lorenzi , Daldello , Lampariello 6, Mancini 10, Diogo 6, Sborgia 6, Kamphuis 2, Russo 7, Cacchiarelli (L) , Bjelica 8.All. Fracascia
Battute (errori/punti): Materdomini Volley.it Castellana 10/5 , Framasil Cucine Pineto 15/3.
Arbitri Prandi e Gelati di Mantova.

22/10/2007 10.26