Europei di basket. La nazionale femminile al "lavoro"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1293



ATESSA. Giornata impegnativa per la nazionale italiana di basket femminile, alle prese con una mattinata di “lavoro” presso lo stabilimento Sevel in Val di Sangro, una delle più grandi fabbriche di veicoli commerciali in Europa nonché partner dei Campionati Europei, in programma nella Provincia di Chieti dal 24 settembre al 7 ottobre, territorio d'origine anche dell'Amministratore Delegato di Fiat Sergio Marchionne.
Nata nel 1981 come joint venture tra Fiat e PSA, la fabbrica attualmente produce la gamma del Ducato e dà lavoro a circa 7.000 persone.
Calda l'accoglienza riservata alle giocatrici dallo staff della Sevel, che nella persona del Direttore Generale Ing. Alfredo Leggero ha espresso tutta «la felicità per la visita, in un'azienda che oltre a produrre 250.000 veicoli l'anno dedica da sempre tanta attenzione al mondo dello sport».
Anche lo staff della nazionale ha apprezzato lo spirito dell'iniziativa, ringraziando con il coach Lambruschi «per l'ospitalità e la sponsorizzazione. Pensiamo che sia molto positivo per le nostre ragazze guardare da vicino il mondo del lavoro, anche per mantenere i piedi per terra».
Dopo la consegna dello scudetto all'Ing. Leggero da parte della capitana Ciampoli è iniziata la visita guidata, all'interno dei vari settori disposti sui 1.211.340 mq della Sevel, che per accompagnare le giocatrici ha predisposto cinque Ducato azzurri, in onore dei colori della nostra nazionale.
Proprio la Ciampoli, che si è cimentata di persona con alcuni macchinari, si è detta «contentissima per aver potuto osservare così da vicino la vita all'interno di uno stabilimento produttivo così importante. Per me che sono laureanda in economia - ha concluso sorridendo - potrebbe essere una buona opzione lavorativa, una volta finita la carriera sportiva».

E sarà la nazionale italiana femminile di basket a presenziare all'evento di lancio del progetto di formazione per manager sportivi “D.A.for.S.”, in programma sabato 22 Settembre dalle ore 9,30 presso la sala conferenze della sede del Cus Chieti in viale Abruzzo, 322 a Chieti Scalo.
L'iniziativa promossa dall'assessorato regionale alla Formazione in collaborazione con quello allo Sport e al Turismo mira a formare esperti nel settore dello sport per favorire l'ingresso nel mercato del lavoro di figure altamente specializzate. Sono 60 i giovani con un'età non superiore a 29 anni in possesso di una laurea specialistica che sono stati ammessi ai corsi che avranno inizio nel prossimi giorni.
22/09/2007 10.26