Teramo e Giulianova le stagioni del riscatto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1062

TERAMO. La campagna abbonamenti del Teramo per questa stagione si è chiusa con circa 250 tessere vendute. Il dato, naturalmente inferiore a quello dell'anno scorso, non è negativo se si prendono in considerazione tutte le difficoltà attraversate in estate dal Teramo.
Inoltre molti sostenitori del diavolo ancora non hanno digerito l'amara retrocessione della scorsa stagione, maturata contro l'Ancona ai Play-out.
Quel Teramo, almeno sulla carta, forte di vari ottimi giocatori, non era certo da retrocessione.
Le annate sfortunate capitano, ma l'importante è che lo zoccolo duro della tifoseria resti vicino alla squadra, proprio come sta accadendo ora.
I tanti applausi, ricevuti per la prestazione buona dei ragazzi di mister Rossi in occasione dell'ultima gara interna contro il Bellaria, stanno a dimostrare proprio il grande amore verso il club dei sostenitori biancorossi.
Nel frattempo la squadra è tornata ieri ad allenarsi dopo il meritato lunedì di riposo.
Sono state verificate le condizioni di qualche elemento uscito malconcio nell'ultimo turno di campionato.
Nessuno comunque ha destato particolari preoccupazioni allo staff medico dei diavoli. Questa sera intanto il Teramo tornerà in campo al Comunale contro la Sambenedettese per l'ultima giornata del girone eliminatorio della Coppa Italia di C.
Arbitra Massimo Manella di Avezzano con calcio di inizio alle ore 20.30. Il costo dei biglietti per assistere all'incontro varia dai sette euro delle curve ai quindici della tribuna.
Nella mattinata di oggi la squadra si ritroverà alle 10 allo stadio Comunale per una seduta differenziata agli ordini del tecnico Rossi.
Chi scenderà in campo questa sera contro la Sambenedettese effettuerà la classica rifinitura pre-gara. Chi non sarà del match proseguirà nel normale allenamento settimanale.
Malgrado la posta in gioco sia costituita dal passaggio al turno successivo della competizione, il tecnico teramano ha comunque fatto sapere che contro i marchigiani è sua intenzione utilizzare un massiccio turnover. Restano a riposo tutti coloro che hanno preso parte al match casalingo pareggiato 1-1 con il Bellaria domenica. Dall'inizio chi fino ad ora ha disputato pochi minuti in gare ufficiali. Al Teramo per passare al turno successivo potrebbe bastare anche un pareggio.

GIULIANOVA. Nonostante il campionato del Giulianova sia stato fin qui deludente, un punto in tre gare ma soprattutto gioco tutt'altro che gradevole, il patron giallorosso Sabatini si mostra fiducioso per il futuro, rinnovando ancora una volta la fiducia al tecnico Favo.
Quest'ultimo è stato fortemente contestato dai tifosi giuliesi che hanno preso parte alla trasferta di Castelnuovo persa per 4-0. A parziale giustificazione dei cattivi risultati di inizio stagione, c'è il fatto che Favo da poco ha avuto la possibilità di lavorare sull'intera rosa. Molti acquisti importanti, infatti, sono giunti solo nella parte conclusiva del calciomercato estivo, Ranalli su tutti. La pronta ripresa della squadra molto dipenderà dai progressi del calciatore di punta del gruppo, Ranalli appunto, evidentemente ancora al top della condizione fisica, malgrado la partita di Castelnuovo abbia evidenziato significativi passi in avanti. Su di lui, ad ogni modo, molto di più si aspettano i tifosi e l'intero staff tecnico.

Andrea Sacchini 12/09/2007