Clay Tucker è la guardia della Siviglia Wear Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2300

Nuovo colpo di mercato della Siviglia Wear Teramo: la società ha raggiunto l'accordo con la guardia statunitense Clay Tucker, ventisettenne atleta di colore di 191 cm. L'ultima prestigiosa aggiunta al roster 2007-08 è un esterno accreditato di ottimo tiro dal perimetro e notevole atletismo, cui vanno aggiunte le doti da leader maturate nel corso di una già importante carriera.

Nato il 14 Giugno 1980 a Lima, in Ohio, Tucker inizia la carriera con la maglia dell'Università di Wisconsin – Milwaukee. Le sue cifre in NCAA con i Panthers crescono di anno in anno fino a raggiungere i 18.3 punti nell'ultima stagione. Dopo aver preso parte al torneo pre-draft di Portsmouth, nella stagione 2003-04 Clay fa una prima apparizione europea nella formazione svedese dei Sundsvall Dragons, segnalandosi per i suoi 20 punti, 5 rimbalzi e 5 assist a partita.
Il 2004-05 vede Tucker transitare per le leghe statunitensi, ma è nelle successive due stagioni che la sua carriera decolla, grazie alla chiamata degli Arkansas RimRockers in D-League, la lega di sviluppo della NBA. In particolare, l'ultima annata lo vede presente ai vertici di tutti i principali ranking statistici: sesto realizzatore (19.7) e tiratore da tre (36.9%), primo nelle palle recuperate (2.11 di media) e quarto negli assist (5.5). Da segnalare il suo high di punti segnati in una sola gara, ben 51 (seconda miglior prestazione nella storia della D-League). L'eccellente rendimento gli vale la partecipazione all'All Star Game della Lega e l'invito dei Dallas Mavericks per la recente Summer League di Las Vegas.
Viva soddisfazione, per l'ottimo ingaggio concluso dalla società, traspare dalle parole di coach Massimo Bianchi: «Clay Tucker è davvero un giocatore completo, che seguivamo da tempo per le sue qualità: sa essere pericoloso e far canestro in tanti modi, ma è anche abile nell'innescare i compagni. La sua presenza in difesa, testimoniata dal primo posto in D-League nei recuperi, ed anche a rimbalzo, ne fanno un buonissimo giocatore, che sono convinto farà bene nel campionato italiano. Per questo abbiamo deciso di puntare su di lui come guardia titolare della prossima stagione».
24/07/2007 9.49