Pescara calcio: fino ad ora solo operazioni di mercato in uscita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3384

PESCARA. In attesa dell'arrivo dei soldi di Pincione, prosegue il mercato in uscita del Pescara.
In settimana sono state ufficializzate le cessioni di Gonnella al Grosseto e Martini a sorpresa al Frosinone. La compagine laziale proprio all'ultimo ha battuto l'agguerrita concorrenza di Perugia ma soprattutto Ascoli. Le partenze del difensore e dell'attaccante si aggiungono a quella di Zoppetti, ceduto al Pisa neopromosso in serie B.
Vicinissimi anche gli addii di Felci e De Falco, prossimi ad accasarsi rispettivamente alla Ternana e all'ambizioso Taranto. Lascia Pescara destinazione Campobasso anche il giovane centrocampista Roberto Quaranta, classe '88.
La punta Paponetti è ad un passo dalla firma con il Foggia mentre Cinelli, a giorni, potrebbe accordarsi con il Benevento malgrado l'intenzione del centrocampista ex Avellino e Gallipoli sia quella di rimanere in biancazzurro.
Non è da escludere, per monetizzare, la vendita di qualche elemento della primavera. Bloccato il mercato in entrata, almeno fino a quando non arriveranno i soldi di Pincione.
Potrebbe essere la settimana decisiva, infine, per annunciare il nome del nuovo allenatore. L'attuale tecnico della primavera pescarese Cetteo Di Mascio, stando alle ultime notizie, è in pole position. Il ritiro di Caramanico Terme partirà il 23 luglio ed il DS Andrea Iaconi ha fatto sapere che entro quella data verrà ufficializzato il nuovo allenatore.

STADIO ADRIATICO

Nel frattempo, buone notizie arrivano per quanto riguarda lo stadio Adriatico. La commissione sport del comune di Pescara ha presentato il progetto definitivo per la ristrutturazione dello stadio Adriatico. Questa settimana o la prossima dovrebbe partire la gara d'appalto, mentre l'assegnazione dei lavori dovrebbe avvenire a settembre. I lavori veri e propri inizieranno il 15 ottobre. Affinché il Pescara possa giocare le gare casalinghe proprio allo stadio Adriatico, la capienza dell'impianto pescarese potrebbe essere ridotta a 8000 unità o, più probabile, a 7500 posti. Sotto questa soglia, lo ricordiamo, cadono molte limitazioni del rigido decreto Pisanu. Mentre in un primo momento sembrava che solo la Curva Nord e la Curva Sud sarebbero state aperte al pubblico, a detta del Comune ora ci sono buone possibilità che nel corso del campionato regolare sia disponibile anche la tribuna Majella. Al momento, però, non è ancora chiaro se la struttura verrà utilizzata solo per l'utilizzo della tribuna stampa o verrà anche aperta al pubblico. In ogni caso la tribuna Majella con tutta probabilità subirà una sostanziale riduzione della capienza. Lo stadio Adriatico verrà chiuso a partire dal primo maggio 2008. Questo obbligherà i biancazzurri a disputare eventuali play-off o play-out in campo neutro.

NUOVI COEFFICIENTI GIOVANI PER I CLUB DI C

Scattano da quest'anno nuovi incentivi ai club per l'impiego di giovani calciatori in serie C: la novita' e' contenuta nel regolamento annuale. I contributi sono legati all'utilizzazione effettiva in campo dei giocatori giovani. Il coefficiente di ripartizione parte dal 40% per i nati nel 1984 e cresce gradatamente sino ad arrivare al 130% per i nati nel '90 e anni seguenti. Sono escluse pero' dal calcolo le ultime tre giornate di campionato.
Andrea Sacchini 09/07/2007 8.57